Matrimonio choc: sposo sorpreso a far sesso con un amico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Un episodio sconvolgente che, in pochi attimi, ha avuto la forza di ribaltare e mettere in un angolo la sacralità di uno dei momenti più importanti nella vita di una persona: il proprio matrimonio. La vicenda raccontata alla trasmissione i Lunatici di Rai Radio2 da Willy, un deejay per cerimonie, ha davvero dell'incredibile: come spiegato dal musicista, tutto è accaduto proprio durante i festeggiamenti per le nozze di una coppia abruzzese, per i quali era stato chiamato allo scopo di animare la serata. Una festa finita male visto che, al momento del taglio della torta, dello sposo non c'era più traccia: non una fuga o una semplice distrazione per essersi fermato a fumare ma un'assenza dovuta ad altri motivi che, probabilmente, nessuno avrebbe mai potuto immaginare. Il neo-marito, infatti, è stato trovato in un bagno del ristorante nell'atto di fare sesso con uno dei suoi amici.

Lo stesso Willy, le cui parole a Rai Radio2 sono state riportate dal Messaggero, ha raccontato lo sgomento e l'incredulità dell'accaduto: “Hanno beccato lo sposo a festeggiare in modo un po' strano. Non si trovava più, dovevano far uscire la torta, ma lui era sparito. Pensavano si fosse sentito poco bene, oppure che fosse andato a fumare. E invece un parente della sposa lo ha trovato in bagno che stava festeggiando… Facendo l'amore con un suo amico”. Un episodio che, certamente, va a svilire quelli che sono i sentimenti e i valori alla base dell'unione matrimoniale, traditi fin dalle ore immediatamente successive al fatidico “sì”.

“La festa – ha concluso il deejay – non è finita a mazzate, nessuno si è picchiato, ma la sposa si è messa a piangere e anche lui non stava messo tanto bene. I parenti di lui sono venuti da me a dirmi che avrei anche potuto smettere di suonare perché non c'era più niente da festeggiare. In 29 anni che faccio questo mestiere non mi era mai capitata una cosa del genere”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.