GIOVEDÌ 14 FEBBRAIO 2019, 01:11, IN TERRIS

SANREMO CHOC

Lo sketch di Virginia Raffaele diventa un'invocazione a satana

L’esorcista: “Rispettare chi soffre a causa del maligno”

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Virginia Raffaele durante lo sketch
Virginia Raffaele durante lo sketch
E'

possibile rovinare una performance quasi del tutto impeccabile in pochissimi secondi? Sì, magari con una frase fuori luogo o con un'espressione non proprio gradevole. Ancor di più se, nell'ambito di un pezzo teatrale, si sceglie di combinare la comicità (fin lì da applausi) con un'invocazione che lascia allibiti, per ciò che rappresenta. Lo scenario è il Festival di Sanremo appena concluso e la protagonista è la comica e l'imitatrice Virginia Raffaele, co-conduttrice e, in quel momento, mattatrice della serata con uno sketch a ritmo di musica, intonando la canzone Mamma di Beniamino Gigli, pietra miliare della musica italiana, come fosse un grammofono rotto. Performance riuscitissima se non che, in un frangente, l'interruzione vocale dovuta al vecchio strumento non più in grado di funzionare correttamente, si traducesse nitidamente nella parola "satana", pronunciata peraltro più volte e precisamente per ben 5 volte.

 

APRI VIDEO: Virginia Raffaele ripete cinque volte di seguito il nome di “satana”

 

Un dettaglio, questo, lì per lì sfuggito al grande pubblico, talmente impressionato dalla versatilità dell'artista da non aver fatto minimamente caso a tale sconvolgente esternazione, tanto incredibile quanto inspiegabile in una gag come quella. Al riascolto, però, l'assurda uscita è venuta fuori, diventando in breve tempo fonte di dibattito sul web, pur senza coinvolgere grandi testate o senza guadagnarsi chissà quale risonanza. Resta il fatto che, guardando (e soprattutto ascoltando) il video, la parola si senta in modo distinto, pronunciata tra l'altro durante una canzone che è un inno all'amore materno e che assolutamente nulla ha a che vedere con la parola in questione. Un gesto irrispettoso, fuori luogo e sul quale sarebbe interessante avere qualche delucidazione, magari anche dall'interessata visto che, per forza di cose, lo scivolone ha finito per rovinare irrimediabilmente e trasformare in un deplorevole accostamento al male una performance che sarebbe potuta essere fra le migliori del Festival.

A tal proposito è proprio don Aldo Buonaiuto sacerdote della Comunità Giovanni XXIII fondata da don Oreste Benzi, il quale coordina il servizio nazionale Antisette con un numero verde nazionale in ascolto delle vittime,  e nella veste di esorcista che fa appello all’attrice Raffaele "perché chiarisca quella che apparirebbe una gag spiritosa ma poi stonata perché sembra non tenere conto della sensibilità di tante persone che soffrono a causa della presenza del maligno. Pur non comprendendo quale fosse l’intento, il ridicolizzare o, ancor più grave, inneggiare il nome di satana in prima serata su Rai Uno, penso sia stato uno scivolone sconcertante. Non si è tenuto conto della fede dei tanti cristiani che seguivano uno dei programmi più amati dagli italiani mancando così di rispetto specialmente alle tante persone che sono realmente oppresse dalle forze del male. Penso sia opportuno che la brava comica Virginia Raffaele spieghi il senso di questa sua esibizione e che si ritorni a riflettere sulle ripercussioni di certe scelte che non possono ritenersi apparentemente banali".

Va da sé che una tale parola non possa trovare in alcun modo posto in una gag comica, né essere spunto per un'ironia da trasmettere in prima serata o, tantomeno, essere coinvolta nella quotidianità delle famiglie, specie in un programma come il Festival di Sanremo. Il rischio, in questo caso fin troppo concreto, è di far passare l'ennesimo messaggio connesso al male in una società che, mai come oggi, avrebbe bisogno di riscoprire le radici sane di un Paese che, invece, sembra aver smarrito anche i più basilari fondamenti della nostra cultura e fede.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La foreign fighter italiana condannata
TERRORISMO

Condannata una foreign fighter italiana

Oggi la Turchia ha iniziato le espulsioni dei miliziani jihaadisti rinchiusi nelle sue prigioni: sono 1.200
Padre Hovsep Petoyan, ucciso in Siria dai miliziani dell'is - Foto © Public Radio of Armenia
SIRIA

Sacerdote cattolico armeno ucciso dai miliziani isis

Morto anche il padre della vittima. La paura di un ritorno del califfato
L'attore LeVar Burton interpreta Kunta Kinte nella prima serie tv
RIEVOCAZIONE

Quando la tv era antidoto al razzismo

Il 40° anniversario della serie televisiva “Radici, le nuove generazioni” e l’esigenza di un impegno etico...
Una scena della vita di San Martino a fumetti, realizzata da Mabel Morri nella Chiesa di San Martino in Riparotta di Viserba Monte, alle porte di Rimini
SANTO DEL GIORNO

San Martino riporta il fumetto in chiesa

A Rimini, l'artista Mabel Morri ripercorre la vita di uno fra i santi più popolari
Polizia di Stato
AOSTA

Sgominata banda di passeur: 6 arresti

L'operazione, coordinata dalla Dda di Torino, è stata denominata "Connecting Europe"
Operatore sanitario Cuamm
MEDICI CON L'AFRICA CUAMM

Gentiloni, Africa: "40 miliardi dalla Ue nei prossimi 7 anni"

Del Re: "Bisogna costruire insieme l’Africa del futuro dove ogni persona conta"
Vigili del fuoco australiani all'opera
AUSTRALIA

Incendi: dichiarato lo stato di pericolo "catastrofico"

I roghi interessano più Stati: tre persone sono morte e molte altre risultano disperse
Luiz Inacio Lula da Silva

L’esperienza di Lula, un avvertimento per i democratici

L'esperienza amara di Luiz Inacio Lula da Silva, ex presidente della Repubblica brasiliana, credo che debba essere...
Il presidente della Cei mons. Gualtiero Bassetti
COOPERAZIONE

Bassetti: “La Chiesa dialoga con tutti, non alza steccati”

Il presidente della Cei ribadisce che l’episcopato “non sostiene maggioranze né fa opposizione”
SERIE A

La Roma cade a Parma: Cagliari e Lazio terze

I giallorossi affondano sotto i colpi di Sprocati e Cornelius. Vincono sardi e biancocelesti, successo anche per la Juve
Evo Morales
SUD AMERICA

Caos in Bolivia, Morales si dimette

Il presidente denuncia azioni di "gruppi violenti e irregolari" ma cede alla pressione dell'esercito
Pedro Sanchez
ELEZIONI

Il Psoe vince ma non basta: Spagna senza maggioranza

Socialisti primo partito, scende Podemos. Exploit di Vox e della destra