LADRI GOLOSONI RUBANO 29 KG DI NUTELLA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Nessuno riesce a resistere alla Nutella, tant’è vero che qualcuno al supermercato di Sarzana ne ha derubati 29 kg. A commettere l’insolito furto sono stati tre pregiudicati napoletani, colti in flagrante mentre tentavano di allontanarsi con 29 confezioni, ciascuna da un chilo, della famosa crema alle nocciole. I tre uomini, due di 45 anni e uno di 28 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile, e denunciati per furto aggravato. Tutta la refurtiva è stata poi riconsegnata al supermarket.

Tutti, almeno una volta nella vita, passando davanti ai barattoli di Nutella esposti sugli scaffali dei supermercati, siamo andati in ipersalivazione. Rubarne 29 kg rimane un eccesso. Ma non è la prima volta che accade un furto del genere: molti ladri hanno osato di più dei tre uomini napoletani. Il 14 maggio scorso 4 operai edili campani patteggiarono una pena di 4 mesi e furono obbligati a pagare una multa di 150 euro ciascuno perché, nel 2012, avevano sottratto 35 chili di Nutella e un stecca di cioccolata da un punto ristoro di un distributore. Mentre uno distraeva il gestore, gli altri tre uscirono con un maxi-barattolo di Nutella da 5 kg sotto ogni braccio. Furono incastrati dalla videosorveglianza. Il barattolo costava 280€.

Nel 2014 in Germania venne sgominata la cosiddetta“banda della Nutella”, formata da cinque componenti. Il furto fece molto scalpore: da un camion fermo in un parcheggio furono  trafugate addirittura 5,5 tonnellate di crema al cioccolato, per valore stimato di circa 16 mila euro. Si pensò, alla nascita di un mercato nero, viste le proporzioni del furto, considerando anche il fatto che la Nutella è il prodotto più trafugato anche dalle mense della Columbia University.

Qualche giorno fa il Mattino di Napoli pubblicò la notizia  di un antifurto per Nutella venduto su e-Bay a meno di 10 euro. Un vero e proprio sistema di antifurto con tanto di lucchetto per evitare che qualche furbacchione possa aprire barattolo. Si tratta di una struttura in resina da apporre sul tappo del barattolo. L’ideatore del marchingegno, Daniel Schobloch, ha raccontato che l’invenzione è nata per gioco: “Un mio amico si lamentava perché i figli gli rubavano la Nutella, e così ecco l’idea”. Con il passaparola, molti hanno chiesto a Schobloch di vendergli il bizzarro lucchetto, fino a giungere alla produzione di massa con vendita su eBay.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.