VENERDÌ 26 GENNAIO 2018, 00:04, IN TERRIS

Il Canada discrimina chi è contro l'aborto

Niente sussidi ai datori di lavoro che non si dichiarano a favore dell'interruzione di gravidanza

FEDERICO CENCI
Justin Trudeau
Justin Trudeau
P

olemiche in Canada, dove il primo ministro Justin Trudeau e il suo Governo liberale vogliono imporre alle organizzazioni no-profit e alle piccole imprese di firmare un attestato in cui si dichiarano favorevoli alla pratica dell'aborto e ai diritti dei transessuali. La firma nero su bianco è necessaria per poter ricevere dei sussidi statali che consentono di assumere studenti-lavoratori durante il periodo estivo.


Sei contro l'aborto? Non puoi ricevere fondi

È così che il rispetto dei cosiddetti "diritti riproduttivi", come Trudeau definisce la libertà delle donne ad abortire, viene considerato una conditio sine qua non per poter fare impresa in Canada con le sovvenzioni dello Stato. "Il Governo - ha detto il primo ministro - riconosce che i diritti delle donne sono diritti umani", tra i quali comprende "i diritti sessuali e riproduttivi, e il diritto ad accedere ad aborti sicuri e legali".


Le reazioni

La scelta discrimina, ad esempio, tutta la galassia delle organizzazioni cattoliche e cristiane in genere, che contribuiscono al mercato del lavoro e all'economia canadesi. Ma nessuno di loro è disposto a subire passivamente questa ingerenza dello Stato nella coscienza personale. Il gruppo "pro-life" di Toronto "Diritto alla Vita" ha citato in giudizio il Governo. "La costrizione delle persone ad adottare certe convinzioni per ottenere benefici rappresenta una violazione dei loro diritti di coscienza, diritti religiosi, diritti di espressione e diritto all'uguaglianza ai sensi della Carta costituzionale", ha detto l'avvocato del gruppo Carol Crosson a LifeSiteNews.


"Rischio totalitarismo"

Oggi - rileva Crosson - la discriminazione colpisce chi è contro l'aborto, ma se passasse questo principio, non ci si dovrebbe più stupire se in futuro fossero colpiti quanti non la pensano come il Governo su altre questioni sociali. Jack Fonseca, della "Life Coalition", teme che si tratti di un "primo passo sull'inevitabile percorso verso il totalitarismo crudo e l'aperta persecuzione con la sanzione dello Stato" e ha avvertito Trudeau che "sta trasformando il Partito Liberale in un gruppo di odio contro i cristiani".


Il progetto

Il progetto in questione si chiama Canada Summer Jobs e concede fondi a gruppi senza scopo di lucro, piccole imprese e datori di lavoro del settore pubblico per creare posti di lavoro per studenti dai 15 ai 30 anni di età. Da oggi quanti vorranno accedere ai sussidi statali dovranno affermare di condividere i valori del Canada, che comprendono - secondo il Governo - "diritti riproduttivi e il diritto a non essere discriminati sulla base del sesso, della religione, della razza, dell'origine nazionale o etnica, del colore, della disabilità mentale o fisica, orientamento sessuale o dell'identità o espressione di genere".


Il Governo difende la scelta

Il turbinio di polemiche non ha finora smosso l'Esecutivo canadese. Patty Hajdu, ministro canadese del Lavoro, ha difeso l'innovazione in un'intervista a Global News. Anzi, non ha escluso che gli stessi requisiti possano venire richiesti per accedere anche ad altri programmi governativi per l'occupazione.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La sede della Corte suprema polacca
GIUSTIZIA

Polonia deferita davanti alla Corte Ue

Secondo la Commissione la riforma della Corte suprema viola l'indipendenza dei giudici
Il viadotto Marco Polo, in via di Varlungo a Firenze, teatro dell'aggressione
FIRENZE

Aggredita e violentata una studentessa

La violenza è avvenuta poco dopo mezzanotte in via di Varlungo
TERREMOTO

Crollo del campanile di Accumoli, al via il processo

La torre campanaria piombò sul tetto dell'edificio adiacente uccidendo la famiglia Tuccio
Brexit
BREXIT

May al bivio, c'è lo spettro del voto bis

Ore calde per la premier dopo il flop di Salisburgo, Corbyn non chiude al nuovo referendum ma spinge per le elezioni anticipate
VACCINI

Nas scoprono false certificazioni: sette denunce

Il reato ipotizzato nei loro confronti è di falso ideologico
UGANDA

Le missioni aiutano mamme e neonati in ospedale

Al “St Luke Health Centre" acquistati un'ambulanza, incubatrici e macchinari per le ecografie
BOLOGNA

Frode fiscale internazionale: 16 indagati

Sequestrati beni mobili e immobili per quasi 25 milioni di euro
I soccorsi davanti l'archivio di Stato ad Arezzo il giorno della tragedia
TRAGEDIA NELL'ARCHIVIO DI STATO

Dipendenti morti ad Arezzo: 5 indagati

Disposta l'autopsia sui corpi dei due dipendenti deceduti a causa dell'intossicazione da argon
TUNISIA

Alluvioni a Cap Bon: almeno 6 morti

Le piogge torrenziali in Tunisia sono state provocate dal ciclone che si è formato nel Mar Tirreno e che nei giorni scorsi...
Arresti nella cosca Alvaro
REGGIO CALABRIA

‘Ndrangheta: smantellata la cosca Alvaro

Tra i 18 fermi anche il sondaco di Delianuova Francesco Rossi
Aleksei Navalny
RUSSIA

E' durata poco la libertà di Navalny

Oppositore scarcerato e poi arrestato. Ha partecipato a proteste non autorizzate
Il Papa durante l'incontro con le autorità lettoni - Foto © Vatican Media
VIAGGIO NEI PAESI BALTICI

Il Papa a Riga: "La libertà è costruita sulle radici"

Il Santo Padre incontra le autorità lettoni: "La maternità della Lettonia focalizza strategie per le...