“Ho bisogno d'aria”: il folle gesto in aereo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

La “lista nera” cinese dei passeggeri a cui viene impedito di volare di nuovo potrebbe essere aggiornata molto presto. C'è stato infatti in un nuovo caso nella Repubblica popolare in cui una persona a bordo di un aereo apre il portellone. Il motivo è sempre lo stesso: respirare un po'.

Aria fresca

Una donna sui cinquant'anni è stata fermata dagli agenti di polizia dopo aver causato il panico a bordo di un velivolo della compagnia aerea cinese Xiamen Airlines, in procinto di decollare dall'aeroporto di Wuhan Tiahne. La signora infatti ha aperto uno dei portelloni d'emergenza del mezzo. Si sarebbe giustificata così con l'equipaggio e gli altri passeggeri: “Ho bisogno di aria fresca“. Il suo gesto, oltre a impaurire chi si trovava sul mezzo, non ha avuto conseguenze. L'aereo è poi partito regolarmente alla volta di Lanzhou, dove è atterrato. Uno dei presenti ha filmato la scena e ha postato il video sui social.

Altri casi

Chissà se ci saranno delle conseguenze giudiziarie per la donna, per quanto successo. Ma i precedenti non proemettono bene. Un anno fa un ragazzo che ha compiuto un gesto analogo è stato arrestato, multato e ha dovuto passare due settimane in carcere con l'accusa di rimozione non autorizzata di strutture dell'aviazione. Il giovane, 25 anni, si trovava su un aereo all'aeroscalo di Mianyang, nella provincia del Sichuan. Si sentiva soffocare dal caldo, avrebbe raccontato, e per prendere una boccata d'aria ha aperto il portellone d'emergenza, facendo però scattare anche il dispositivo di fuga. Già nel 2016 un altro passeggero era incappato in un simile incidente.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.