MARTEDÌ 11 DICEMBRE 2018, 00:04, IN TERRIS

Hitler nel presepe

La statuina del Fuhrer nel banco di un artigiano a San Gregorio Armeno

REDAZIONE
Statuina di Hitler
Statuina di Hitler
M

agi, pastori, lavandaie e pescatori. Ma anche politici, attori, calciatori sono apparsi nel corso degli anni nei presepi di San Gregorio Armeno, a Napoli. La creatività degli artigiani partenopei si prende spesso licenze che travalicano i limiti della realtà storica e tradizionale della rappresentazione della Natività. Stavolta, tuttavia, si è andati oltre: ha fatto il giro dei social l'immagine di una statuina di Adolf Hitler che, affianco a quella di Benito Mussolini, adorna un'affollata bancarella.

Il Fuhrer è ritratto con la sua canonica divisa militare, braccio alzato che inneggia al saluto nazista e immancabile fascia con la svastica. La politica locale si è ribellata. “Si tratta di una scelta che inquieta e spaventa – ha detto il presidente del Pd di Napoli, Tommaso Ederoclite - e che deve farci riflettere seriamente. È una vergogna per la città, migliaia di turisti increduli la stanno fotografando diffondendo nel mondo un'immagine inaccettabile di Napoli. Il sindaco dovrebbe intervenire con forza”. Ad intervenire è Enrico Panini, vicesindaco di Napoli. “Sono rimasto senza parole – ha affermato – quando ho appreso che nella strada dei presepi è apparsa la statuina di Hitler. Nel cuore del centro storico, nella città delle quattro giornate, non si può dare spazio ad un personaggio che rappresenta l’antitesi e la negazione criminale dei valori di fratellanza, di accoglienza, di tolleranza che sono propri del popolo napoletano. Ciò è inaccettabile e per questo la statuina va rimossa”. Intanto, l’artigiano che ha realizzato la statuetta si è giustificato. “Dovesse ricapitare – ha spiegato – non la esporrei di nuovo. L'ho fatto solo per accontentare la richiesta di un cliente che me l'ha commissionata. Non ho pensato ai risvolti politici o ideologici, per me è solo lavoro”. In una nota i rappresentanti della Federazione Italia-Israele e della Comunità ebraica di Napoli sottolineano: "L'episodio è tanto più preoccupante perché coincide con uno dei momenti più delicati per ciò che accade in Italia e in Europa, dove gli episodi di antisemitismo e certi movimenti di estrema destra di chiara ispirazione neonazista e neofascista si stanno pericolosissimamente diffondendo".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
TURCHIA

Terremoto magnitudo 5.5, nessuna vittima

Colpita la provincia di Denizli, danneggiate alcune case in legno
Nicola Zingaretti

Noblesse oblige

Appena eletto a Segretario nazionale del Partito Democratico, su Nicola Zingaretti immediatamente un settimanale...
La stretta di mano fra i due presidenti
USA

Trump riceve Bolsonaro, intesa a Washington

Primo faccia a faccia fra i due presidenti: commercio, Venezuela e Nato al centro dei colloqui
Lorenzo Orsetti
SIRIA

Recuperato il corpo di Lorenzo Orsetti

Lo conferma suo padre. Il combattente italiano in un video: "Rifarei questa scelta cento volte"
La nave
MIGRANTI

Salvini: "Non è salvataggio, ma traffico esseri umani"

Così il vicepremier a proposito della "Mare Ionio", ancora al largo delle coste libiche
L'ambasciatore Usa Grenell
LO SCONTRO

Berlino e Washington ai ferri corti

Huawei e spese militari, rapporti tesi. Chiesta l'espulsione dell'ambasciatore Usa