Hater contro Bonucci: “Ti devono morire tutti i figli”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Ti devono morì tutti e due i figli pezzo di m…”. Ancora una volta i social network veicolano messaggi d'odio carichi di rabbia. E, una volta di più, i cosiddetti haters (gli utenti, spesso celati dietro identità fittizie, che lanciano insulti e provocazioni anche pesanti) si scagliano contro Leonardo Bonucci, calciatore della Juventus e della Nazionale Italiana che già in passato si è visto recapitarsi tramite Instagram messaggi di minacce contro la sua famiglia. L'hater in questione ha augurato la morte ai due figli del calciatore dopo che su Instagram lo stesso Bonucci aveva pubblicato una storia con l’immagine dei bambini vicino a lui. 

La replica di Bonucci

Un duro attacco al quale il calciatore, padre di due bambini, ha risposto con una “Storia” sul suo profilo Instagram, postando anche il messaggio dell'hater: “Forse un giorno vivremo in un mondo migliore, per ora quello da cui spero di tenere lontano i miei figli è questo mondo qui. Quello di questa gente. Quello della violenza fatta di gesti, parole e pensieri. Adesso cancellati, cambia account, chiama qualcuno a darti manforte, peccato che nessuno potrà sollevarti dallo schifo di essere che sei”.

I precedenti

Il difensore, nel corso di questi anni, è stato spesso vittima di messaggi pesanti e censurabili. Ultimamente, soprattutto, alcuni di questi sono stati legati anche al suo rientro alla Juve dopo una stagione passata da capitano al Milan. Ma nella maggior parte dei casi, i messaggi di odio e gli insulti erano rivolti contro i membri della sua famiglia, in particolare contro i suoi figli. Soprattutto il piccolo Matteo, che appena due anni fa è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per l'insorgenza di una malattia molto grave. Una parentesi triste, l'ennesima, che ci ricorda ancora una volta i rischi portati dall'utilizzo scorretto del web, reso veicolo di ingiustificabili messaggi di astio e rancore.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.