Assalto Congresso Usa, il giornalista Rai Di Bella aggredito in diretta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:58
Antonio di Bella

“Andatevene via, questa è casa nostra, le vostre sono solo fake news“. Con queste parole il giornalista Rai Antonio Di Bella è stato aggredito da un manifestante durante una diretta per raccontare l’assalto al Congresso Usa dei manifestanti pro Trump che ieri hanno invaso Capitol Hill, nel giorno in cui le due camere ratificavano la vittoria definitiva della vittoria elettorale di Joe Biden. Negli scontri sono morte almeno 4 persone.

Le minacce al giornalista Di Bella

Il giornalista, già direttore di Rai News 24 e attuale inviato dagli Stati Uniti, stava raccontando i fatti dall’esterno dell’edificio, quando – spiega FanPage- alle sue spalle è arrivato un manifestante in tuta mimetica e con il volto coperto che ha iniziato a inveire accusando il giornalista, e in generale qualsiasi giornalista presente sul luogo, di dispensare solo false notizie, intimandogli di andare da lì.

Di Bella, pur mantenendo la calma, ha deciso di interrompere temporaneamente il collegamento, mentre il manifestante diceva, rivolto alla telecamere: “Vi odiano tutti“. Un momento di difficoltà che ben rappresenta il clima di sfiducia di parte dell’elettorato americano.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.