Fed Cup, inno del “terzo reich” al posto di quello tedesco apre Germania-Usa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Una gaffe ha aperto il match di Fed Cup tra Germania e Usa. Nel solenne momento degli inni nazionali è stata intonata la prima strofa dell’inno tedesco. Peccato che le parole fossero quelle utilizzate durante il regime nazista. Come si legge sul “Guardian”, il solista ha cantato “Deutschland, Deutschland uber alles, uber alles in der Welt (Germania, Germania al di sopra di tutto, al di sopra di tutto il mondo)”. Anche se queste parole sono state scritte molto prima dell’avvento di Hitler, sono state identificate nel tempo con il Terzo Reich.

“Simbolo di ignoranza”

L’imbarazzo prima, e le polemiche subito dopo, hanno preso il sopravvento tanto da provocare la dura reazione delle giocatrici tedesche. “Questo è il simbolo dell’ignoranza – ha tuonato la tennista Andrea Petkovic -. Non mi sono mai sentita più offesa di così in vita mia. Sono 13 anni che partecipo a questa competizione e stavolta ho seriamente pensato di prendere la mia roba ed andarmene nel momento in cui era cominciato l’inno”. Una reazione condivisa anche dalle altre compagne di squadra. “Noi non vorremmo trovarci a parlare di politica, invece siamo costretti! Questo è oltremodo imbarazzante”, ha poi dichiarato Carina Witthoeft.

Solidarietà dalla squadra Usa

Ma l’inno nazista ha toccato anche le giocatrici americane. “Devo dire la verità: quando abbiamo sentito l’inno non abbiamo subito realizzato che cosa stesse succedendo – ha commentato Alison Riske -. Poi però le voci hanno cominciato a circolare e noi ci siamo sentite tutte quante in grande imbarazzo ed estremamente dispiaciute. Abbiamo enorme rispetto per le nostre avversarie e questo episodio non dovrà mai più ripetersi in futuro“.

Le scuse della Usta

Subito sono giunte le scuse della “United States Tennis Association” (Usta), che su Twitter scrive: “The Usta extends a sincere apology to the German Fed Cup team & fans 4 the outdated National Anthem. This mistake will not occur again (La Usta estende le più sincere e sentite scuse alla squadra di Fed Cup tedesca ed a tutti i fan per l’incidente dell’inno nazionale. Non accadrà più).

inno

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.