Fa scattare l'allarme allo scalo di Monaco di Baviera: 130 voli cancellati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Avolte basta un gesto per scatenare il panico. È quanto è successo la mattina di martedì 27 agosto all'aeroporto di Monaco di Baviera, nel sud della Germania, quando sono stati cancellati 130 voli e tutto lo scalo è stato evacuato per ore per un allarme che suonava a tutto volume e la psicosi da attentato. Si trattava invece di un semplice turista che per non perdere l'aereo era passato dove non doveva ed è stato arrestato.

La sbadataggine

In questo periodo 120.000 persone transitano nello scalo bavarese, il secondo più grande del paese dopo Francoforte. Tra questi, un giovane turista spagnolo sulla via (aerea) del ritorno dalla Thailandia a Madrid. Arrivato all'aeroporto tedesco, si è diretto al gate da dove partiva il mezzo diretto in Spagna, saltando il controllo passeggeri. Nel tragitto però si è perso, ha imboccato l'area ad accesso riservato e aprendo una porta d'emergenza ha fatto scattare l'allarme. Noncurante e di fretta, ha continuato fino al suo imbarco mentre nel resto dell'aeroporto si diffondeva il panico.

Scalo nel caos

Le forze di sicurezza hanno chiuso due gate, 130 voli sono stati cancellati e circa cinquemila persone sono rimaste a terra. Si temeva fosse un attentato e l'aeroporto è stato evacuato per ben tre ore, fino alle 10:45. Gli agenti hanno poi rintracciato e arrestato il turista spagnolo responsabile del falso allarme, la cui posizione in un primo momento non è stata semplice perché proveniva da uno stato considerato non sicuro secondo le autorità tedesche. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.