CHOC IN INGHILTERRA: FIGLI FATTI CRESCERE TRA RIFIUTI E PIDOCCHI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Due genitori inglesi sono stati condannati e incarcerati con la motivazione di aver fatto vivere i loro 5 figli – tutti minorenni – in condizioni igienico-sanitarie e alimentari disumane. La coppia, Scott Higgins di 42 anni e Lisa Doxey di 39, residente nel Lincolnshire (contea centrale sul mar del Nord), spendeva i propri soldi per comprare alcool e droga invece di soddisfare i bisogni elementari dei bambini come cibo, giocattoli e indumenti.

La polizia inglese era arrivata nell’appartamento della coppia il 21 aprile dello scorso anno dopo la segnalazione di un vicino di casa, preoccupato per i minori. Le forze dell’ordine avevano trovato l’abitazione completamente invasa dai rifiuti, il pavimento coperto di spazzatura e le pareti sporche di escrementi. Inoltre, erano anche presenti insetti e muffe tossiche in bagno. I materassi dei figli – quattro femmine e un maschio oggi di 15, 12, 6, 4 e 2 anni – erano infestati di pidocchi.

I dettagli della vita dei 5 figli sono emersi nella loro crudità durante il processo ai genitori: “Non c’era cibo nell’abitazione – ha dichiarato il pubblico ministero che si è occupato del caso – e la casa era in uno stato talmente disgustoso che non avrebbero potuto viverci nemmeno gli animali. I bambini erano completamente ignorati, ma soprattutto esposti a dei profondi danni alla salute a causa dell’assurdità delle condizioni igieniche”. “Si è trattato di un terribile caso di abbandono – ha dichiarato il capo della polizia locale -. Per fortuna i bambini ora si trovano lontani da quell’ambiente e stanno andando avanti con la propria vita”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.