Un cane gli morde la figlia: padre lo uccide e lo trascina col furgone

Un uomo ha ucciso il cane del vicino di casa che aveva morso la mano di sua figlia e lo ha trascinato per strada postando tutto sui social

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42
Cane al guinzaglio (immagine di repertorio)

Uccide, sparandogli, il cane del vicino di casa che aveva morso la mano di sua figlia, e lo trascina per strada legandolo con una corda al suo furgone e posta tutta la sua operazione sui social. Nel filmato (che noi non riportiamo per la crudezza delle immagine, ma che è visionabile qui pubblicato da Animalisti Italiani) inquadrando il povero animale morto, l’uomo rivendica il gesto, parlando di una promessa di vendetta mantenuta.

Vendetta a sangue freddo

E’ l’accusa contestata da carabinieri di Mazara del Vallo, nel Trapanese, a un 44enne romeno che è stato arrestato per uccisione di animale, detenzione illegale di arma, armi clandestine, alterazioni di armi e detenzione abusiva di armi e munizionamento.

Le indagini erano state avviate dopo la denuncia presentata dalla presidente dell’associazione nazionale protezione animali onlus. I militari dell’Arma hanno visionato tutto il materiale pubblicato dall’uomo sui social dove si ritraeva spesso in selfie con in mano pistole e munizioni.

Arsenale “fai da te”

Durante una perquisizione domiciliare al 44enne sono stati sequestrate: un’arma da fuoco artigianale clandestina, 80 cartucce a pallettoni, 113 cartucce a ‘salve’, una pistola a salve calibro 9 modificata senza tappo rosso.

L’uomo è rimasto agli arresti domiciliari dove è rimasto fino all’udienza di convalida durante la quale è stata disposto l’obbligo di dimora a Mazara del Vallo e di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Contestualmente gli è stata sospesa l’erogazione del reddito di cittadinanza.

Il messaggio di Animalisti Italiani

Sempre Animalisti Italiani ha pubblicato sul proprio canale Youtube anche il nome dell’uomo chiedendo il “carcere per gli assassini”. “Un uomo di origine rumena, di cui siamo riusciti a risalire al nominativo – scrivono su Youtube – armato di una pistola ha legato un cane agonizzante ad un furgone trascinandolo fino ad un ucciderlo. Per appagare il suo ego distorto ha, inoltre, filmato l’abominio, postandolo sui social. Poco dopo, il colpevole ha rimosso il video. Le immagini che vi mostriamo sono state salvate e consegnate alle autorità. E’ quanto successo qualche giorno fa a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani. Il pericoloso individuo sembrerebbe aver compiuto questo gesto per fare un ‘dispetto’ al vicino”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.