Bimbo di tre mesi piange in ospedale, infermiere si mettono lo smalto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Tempo fa qualcuno sosteneva che non esistono persone con un'anima cattiva: i comportamenti negativi sarebbero determinati soltanto dall'infelicità che cova dentro gli individui. Un pensiero profondo che spinge a chiederci: quanta miseria alberga nello spirito delle due infermiere dell'ospedale di Nola? Le operatici sanitarie del reparto pediatrico che, seppur sentendo in modo chiaro il pianto del bambino di tre mesi, avrebbero scelto di continuare a mettersi lo smalto e fare due chiacchiere invece di prendersi cura del piccolo sofferente. 

La ricostruzione della vicenda e i commenti

A girare il video sarebbe stata la mamma della creatura, furiosa per il comportamento delle due infermiere. Il filmato è stato diffuso anche da Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità in Campania. Sull'autenticità del girato, però, sono state avanzate delle perplessità sia dallo stesso Borrelli sia dalla direzione della Asl Napoli 3 sud. Il politico: “Ho dubbi sulle urla, ma le infermiere che si passano lo smalto sul posto di lavoro sono autentiche. Ho segnalato la vicenda alla direzione sanitaria ma non ho avuto risposte”. Dall'Azienda sanitaria locale fanno sapere: “Secondo noi è un fake, ma abbiamo chiamato degli esperti per ulteriori accertamenti sul video e sull'audio. Se si accertasse che si tratta di un falso, come riteniamo, sarebbe la dimostrazione che si vuole attentare ai miglioramenti che stiamo portando avanti nella sanità. Se fosse così presenteremo una denuncia” sostiene Antonietta Costantini, direttrice dell'Asl. Dunque, come spesso avviene nel nostro Paese si gioca a scaricare la responsabiltà sugli altri. Resta, però, inevaso il cuore della vicenda. Perché sia che si tratti di una bufala, sia se dovesse essere vero il video, siamo di fronte ad una situazione raccapricciante. Da una parte qualcuno che cerca montare ad arte una storia che farebbe inferocire anche la più placida delle persone, dall'altra la totale assenza di principi e valori umani. 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.