Bambino di 10 anni ferisce con il coltello un bimbo di 8

I militari hanno individuato e denunciato l’autore dell’aggressione: il bambino é figlio di un pregiudicato di Conversano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:45

Brutta storia dalle periferie di Bari. Un ragazzino di 10 anni avrebbe ferito con un coltellino un bambino di 8 anni al quale avrebbe tentato di sottrarre forse di la bicicletta. L’episodio è accaduto la scorsa domenica mattina all’interno della Villa comunale di Conversano, nel Barese. La notizia è stata anticipata dall’Huffington Post.

La ricostruzione

Le indagini dei Carabinieri sono ancora in corso per ricostruire l’esatta dinamica dell’episodio. Stando a quando accertato finora, il bambino di 8 anni si trovava a bordo della sua bicicletta nei pressi della villa comunale di Conversano, paese in provincia di Bari. Lì è stato avvicinato da un bambino di 10 anni in compagnia di un suo amico poco più grande. I due hanno intimato al più piccolo di cedere loro in prestito la bicicletta.

Il ferimento del bambino

Al rifiuto e al suo tentativo di allontanarsi, il decenne lo avrebbe colpito all’altezza dei reni con un coltellino. Il bambino ha raggiunto di corsa i suoi genitori, venditori ambulanti in attività a pochi metri dalla villa comunale che l’hanno portato d’urgenza in ospedale a Putignano. I medici hanno medicato la giovane che non sarebbe in pericolo di vita. Il referto parla di una prognosi di 10 giorni per escoriazioni. Dopo le medicazioni, il padre del bambino ferito ha presentato formale denuncia. L’oggetto usato per l’aggressione è ancora in fase di ricerca. Gli investigatori, coordinati dalla Procura per i minorenni di Bari, hanno esaminato i video delle telecamere comunali di videosorveglianza e hanno ascoltato diversi testimoni oculari. I militari hanno così individuato e denunciato l’autore dell’aggressione, figlio di un pregiudicato del posto. Inoltre, le autorità hanno informato e allertato i locali servizi sociali della vicenda.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.