SABATO 17 GIUGNO 2017, 000:04, IN TERRIS

Azienda svedese impianta microchip ai dipendenti

Una società di hi-tech giustifica la curiosa innovazione con la volontà di semplificare la vita dei lavoratori: in 150 hanno già aderito

FEDERICO CENCI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Azienda svedese impianta microchip ai dipendenti
Azienda svedese impianta microchip ai dipendenti
L'ago della siringa si infila nella mano, penetra vicino al pollice. Poi una leggera pressione e un microchip viene impiantato sotto la pelle. Non è un racconto tratto da qualche romanzo distopico, bensì la realtà di un'azienda di hi-tech svedese, la Epicenter, che già dal 2015 dà la possibilità ai dipendenti di farsi impiantare questi minuscoli circuiti elettronici nelle mani.

Centocinquanta le adesioni


Ad oggi sono centocinquanta sui tremila totali, i dipendenti che hanno accettato la stravagante proposta. I chip sottopelle, la cui applicazione avviene oggi su scala ristrettissima in tutto il mondo, sono usati in questa azienda scandinava al posto dei cartellini, per usare le stampanti o per pagare la mensa e le macchinette che distribuiscono cibo e bevande.

"Il beneficio più grande è la comodità. Sostanzialmente sostituisce un sacco di cose che hai, dalle chiavi ai badge", spiega il direttore generale di Epicenter, Patrick Mesterton. Un uomo con tatuaggi, capelli rasta e piercing in ogni dove (compresi quelli che dilatano i lobi in modo impressionante) è la persona assunta dall'azienda con il ruolo di impiantare i microchip, attraverso un procedimento descritto come veloce ed indolore.

C'è chi dice no


Ci sono ancora diversi dipendenti, tuttavia, che non vogliono partecipare all'euforia dei loro datori e dei centocinquanta colleghi che hanno accettato di trasformarsi in una sorta di "cyborg aziendali". Un chip sottopelle, affermano, potrebbe anche raccogliere informazioni su comportamenti professionali e personali, dati medici e numerose altre informazioni che ledono la sfera privata dell'individuo.

Il futuro dei lavoratori di tutto il mondo?


Curioso che proprio la Svezia, considerata la patria delle "libertà individuali", diventi, tra l'entusiasmo generale, un possibile laboratorio di questo controllo delle persone attraverso la tecnologia. La speranza è che l'innovazione della Epicenter non costituisca il futuro a cui sono destinati i lavoratori di tutto il mondo.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica
Parte del manifesto blasfemo apparso a Bologna

Un'offesa alla Mamma Celeste

A Bologna, una festa universitaria diventa blasfema
Donald Trump
KIEVGATE

Via libera all'impeachment: cosa rischia Trump

L'annuncio della speaker Nancy Pelosi ha mandato su tutte le furie il presidente. Ma c'è lo scoglio del Senato
Concilio Vaticano II

Pietro non fa politica

La tentazione è vecchia di due millenni: cercare di tirare la bianca veste verso una parte,...
Palazzo Chigi
GOVERNO

Manovra, salta l'intesa in Cdm

Ok alla riforma del processo civile ma Italia viva fa muro su sugar e plastic tax. Conte: "L'esecutivo va avanti"
AFRICA

Ecco chi sono le 14 persone rapite dall'Isis

La notizia è stata diffusa dal Site
L'elemosiniere di Sua Santità, Konrad Krajewski, e Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio, mentre accolgono i 33 profughi provenienti da Lesbo a Roma Fiumicino - Foto © Sir
CHIESA IN USCITA

L'elemosiniere del Papa: "Se aprissimo le nostre parrocchie, a Lesbo non ci sarebbero più profughi"

Parla il cardinale Krajewski, giunto a Fiumicino ad accogliere 33 rifugiati
MILANO

Dramma fuori dalla metro, clochard muore di freddo

L'appello del sindaco Sala ai cittadini: "Invitateli ad andare nei centri"