Aveva aggredito il docente al colloquio sul figlio, padre condannato

Sei mesi di reclusione al padre violento, che aveva spintonato il prof. durante un colloquio poiché il figlio aveva un rendimento scarso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:26
Scuola

Non gli era piaciuto quello che gli aveva detto sul rendimento del figlio l’insegnante di Storia dell’arte durante i colloqui docenti -genitori. Così lo aveva spintonato e fatto cadere: per questo motivo un cinquantenne è stato condannato a 6 mesi e 15 giorni di carcere dal Tribunale di Varese con l’accusa di lesioni e minacce. Lo riporta La Prealpina.

Quando è avvenuto il fatto

Era l’aprile del 2016 quando il genitore – all’epoca 53enne – e la moglie si erano presentati dal docente di Storia dell’arte, con cui il figlio aveva qualche ruggine. E quando l’insegnante aveva spiegato che il rendimento del ragazzo non era sufficiente, il padre si era alzato e urlandogli lo aveva spintonato, facendolo cadere a terra. Nella caduta il docente aveva picchiato la testa contro una sedia procurandosi un trauma cranico e una contusione dorsale. Nel frattempo erano arrivati gli altri insegnanti a riportare la calma. Il giudice non ha ritenuto credibile il racconto della moglie dell’imputato, secondo cui l’insegnante era caduto inciampando da solo su dei fili elettrici e ha quindi condannato il padre. Senza i benefici di legge in ragione della sua “biografia criminale”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.