VENERDÌ 23 SETTEMBRE 2016, 000:04, IN TERRIS

ARRESTANO ALTRI POLIZIOTTI: AVEVANO PORTATO INDIETRO I MIGRANTI

EDITH DRISCOLL
ARRESTANO ALTRI POLIZIOTTI: AVEVANO PORTATO INDIETRO I MIGRANTI
ARRESTANO ALTRI POLIZIOTTI: AVEVANO PORTATO INDIETRO I MIGRANTI
In un tranquillo giorno di fine settembre, al confine tra Francia e Belgio, nei pressi di Nieppe, un camionista in viaggio verso Bruxelles ha sentito alcune voci provenire dal suo rimorchio e, preoccupato, ha immediatamente allertato la polizia belga. Nel giro di pochi minuti gli agenti lo hanno raggiunto e hanno scoperto che 13 migranti iracheni e siriani si erano effettivamente nascosti all'interno del mezzo pesante.

Secondo quanto riferisce il quotidiano "le Figaro", i poliziotti belgi hanno ricondotto i profughi verso il confine ma, senza rendersene conto, avrebbero sconfinato di 50 mt in territorio francese.

Quella che poteva essere una semplice distrazione, però, si è trasformata in 4 ore di interrogatorio serrato: gli agenti, infatti, sono stati arrestati dalla polizia francese e interrogati a lungo, come dei criminali. Quanto accaduto ha infastidito - e non poco - i sindacati di polizia del Belgio, che sottolineano come gli agenti fermati non abbiano avuto diritto ad un interprete (i due parlavano solo il fiammingo).

"I migranti, fra cui c'erano anche tre bambini - ha spiegato Georges Aeck, capo della polizia della città belga di Ypres - Sono stati scortati al confine perché non volevamo lasciarli in aperta campagna, lungo la strada a camminare da soli fino alla frontiera".

Il ministro dell'Interno Bernard Cazeneuve, venuto a conoscenza di questo incidente, ha cercato di rimediare chiamando il suo omologo belga, precisando però che la Francia continua a preferire che i migranti non siano accompagnati al confine e giustificando il lavoro fatto dalla polizia francese.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
EUROPA LEAGUE

Atalanta e Milan, cinquine per i sedicesimi

Orobici e milanesi, con un 5-1, passano il turno con una giornata di aniticipo. Pari della Lazio
Robinho
VIOLENZA SESSUALE

Robinho condannato a nove anni

L'attaccante dell'Atletico Mineiro, ex Milan, avrebbe praticato una violenza di gruppo nel 2013
Una foto d'archivio di Pietro Orlandi con il manifesto che ricorda la sorella Emanuela
GIALLO IRRISOLTO

Caso Orlandi, presentata denuncia in Vaticano

L'avvocato Sgrò: "Emersi nuovi dati, speriamo che la Gendarmeria indaghi"
Il premier Gentiloni e il ministro dell'Economia Padoan
ETÀ PENSIONABILE

Nel 2019, stop all'aumento a 67 anni per 14.600

Presentato l'emendamento del Governo: aumentano a 15 i lavori gravosi
Il Sostituto della Segreteria di Stato mons. Angelo Becciu
MALESIA

Inaugurata la Nunziatura "green"

Il sostituto mons. Becciu ricorda la libertà religiosa sancita dalla Costituzione
L'Ara San Juan (repertorio)
SOTTOMARINO DISPERSO

Esplosione a bordo dell'Ara San Juan

Chiarita la natura dell'anomalia acustica percepita prima dell'ultimo contatto
TRAGEDIA DEL RIGOPIANO

Altre 23 informazioni di garanzia per il disastro

A spedirle la Procura di Pescara: la valanga aveva provocato 29 vittime
Papa Francesco riceve in udienze le famiglie francescane in Vaticano
VATICANO

La peggiore delle mondanità secondo Bergoglio

Il Pontefice riceve in udienza il Primo e Terz’Ordine regolare francescano