GIOVEDÌ 02 LUGLIO 2015, 17:52, IN TERRIS

Dieci consigli contro la trombosi

CLAUDIA GENNARI
Dieci consigli contro la trombosi
Dieci consigli contro la trombosi
Estate, voglia di sole, mare…ma soprattutto salute! Per questo è meglio mettere in valigia i 10 consiglio di Alt (Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari) Onlus che da quasi trent’anni si adopera per scongiurare il rischio trombosi che causa circa 400mila decessi l’anno in Italia. Sicuramente con il grande caldo, i soggetti più a rischio sono coloro che hanno subito un recente intervento chirurgico, chi è sottoposto a terapie ormonali o chi è in stato di gravidanza. Ma anche chi soffre di malattie infiammatorie acute, chi è in sovrappeso, chi fuma, chi eccede con l’alcool. Mettere ko le malattie da trombosi si può, anzi, si deve!

Prima mossa: essere golosi con intelligenza. Meglio preferire cibi poco salati come frutta e verdura e bere molta acqua. Meglio evitare salse, patate, riso e mele, preferendo invece pere con buccia, yogurt, semi di zucca mandorle e pistacchi. Raccomandazione numero 2: divertitevi facendo sport, approfittando delle serate estive per lunghe passeggiate o giri in bicicletta. In generale, bisogna ricordarsi di avere le gambe e muoverle! Questi movimenti aiutano la circolazione sanguigna, riducendo la possibilità di ristagno. Terzo consiglio: occhio alla familiarità. È quindi importante approfondire la storia familiare di patologie pregresse. La mossa numero 4 invita a esporsi in spiaggia nelle ore meno calde della giornata, possibilmente con un cappello o la testa bagnata. Per chi resta in città il consiglio è di tenere le persiane socchiuse e evitare di uscire nelle ore più calde.

Il punto 5 riguarda chi fa uso di farmaci: per non correre rischi è meglio mettere in valigia un foglio con scritti i nomi e le dosi dei farmaci assunti abitualmente, la patologia di cui si soffre e i numeri da contattare in caso di bisogno. Mossa 6: controllare dal polso se il battito del cuore è regolare. Se vai in montagna è utile il consiglio numero 7: l’altezza potrebbe alzare la pressione, quindi chi ne soffre deve chiedere un aumento della dose del farmaco prescritto di solito, ma solo se si superano i 2000 metri. Se invece il mare è irrinunciabile ricorda il punto 8: le immersioni subacquee sono proubite per chi ha già avuto trombosi cerebrale, ischemia, difetto delle valvole del cuore o un forame ovale pervio. Per gli altri, il consiglio è confrontarvi con l’istruttore.

Da non dimenticare la mossa numero 9: le calze elastiche. Sono obbligatorie in gravidanza perché aiutano il sangue a tornare rapidamente al cuore senza che le vene perdano elasticità, ma può utilizzarle chiunque ne senta la necessità. Infine il suggerimento 10: il buonsenso dell’attenzione e la scienza della cura. I sintomi sono vari: una gamba gonfia, un forte dolore al polpaccio o sulla schiena, mancanza di respiro, mal di testa improvviso con difficoltà di equilibrio e a mantenere gli occhi aperti. In questo caso consultate un medico che può aiutarvi.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"