Volo da India, 23 positivi Covid. Speranza vieta ingresso anche da Bangladesh

In India 3.645 morti in un giorno, nuovo record. Ambasciata Usa ai suoi cittadini: "Lasciate l'India il prima possibile"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:11
India

Sono 23 le persone positive al Covid tra i 213 passeggeri del volo dall’India atterrato ieri sera a Fiumicino. In percentuale, è risultato positivo il 9% delle persone a bordo, come anche due membri dell’equipaggio.

I tamponi sono stati effettuati direttamente in aeroporto. I positivi e i loro stretti contatti sono stati posti in isolamento in un Covid Hotel, riferisce la Sanità laziale. Sequenziamento allo Spallanzani, per ricercare le varianti.

Speranza firma nuova ordinanza per Bangladesh e India

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato ieri in serata una nuova ordinanza che vieta l’ingresso, da qualsiasi punto di confine, a chi negli ultimi 14 giorni abbia soggiornato o transitato in Bangladesh o in India. Il provvedimento inoltre, visto l’ulteriore aggravamento della situazione epidemiologica nei due Paesi, ha rafforzato le misure di isolamento per le persone residenti in Italia autorizzate al rientro.

Covid: 3.645 morti in India in un giorno, nuovo record

L’India ha registrato oggi altri 3.645 morti per Covid-19, un nuovo record per il Paese asiatico con un aumento di oltre 350 unità rispetto al record di ieri. Lo rende noto il Ministero della Salute indiano, secondo il quale salgono così a 204.832 i decessi da inizio pandemia in India.

Ambasciata Usa: “Lasciate l’India il prima possibile”

Gli Stati Uniti hanno consigliato ai propri cittadini che si trovano in India di andarsene non appena sarà possibile farlo in sicurezza dopo l’ennesimo record di casi di coronavirus nel continente. Una nota sul sito dell’ambasciata degli Stati Uniti a New Delhi avverte che “l’accesso a tutti i tipi di cure mediche è sempre più seriamente limitato in India a causa dell’aumento dei casi di Covid-19” sottolineando che i decessi sono aumentati notevolmente. “I cittadini statunitensi che desiderano lasciare l’India dovrebbero approfittare delle opzioni di trasporto commerciale disponibili ora”, si legge ancora sul sito.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.