Verona: tragedia in una casa di accoglienza

Sono scattate le ricerche della donna. Al momento non si conoscono i motivi che avrebbero spinto la donna a compiere il duplice omicidio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:54

Tragedia in una casa si accoglienza a Verona. Una donna ha ucciso le due figlie di 11 e 3 anni che, insieme a lei, erano ospiti della struttura. La notizia è stata diffusa dall’Ansa che cita fonti qualificate. Al momento non si conoscono le ragioni che hanno spinto la donna a compiere il duplice delitto.

I fatti

Al momento, come riferisce l’Ansa, la madre delle due piccole si è allontanata dalla struttura ed è attualmente ricercata. I corpi delle due piccole vittime sono stati scoperti questa mattina da un’altra ospite della casa, la comunità educativa “Mamma bambino”, che poi ha dato l’allarme. La donna cingalese e le due figlie erano state accolte nella struttura in seguito a un provvedimento dell’autorità giudiziaria. La struttura, gestita dal Comune di Verona, si trova nel quartiere di Porto San Pancrazio. Delle indagini si sta occupando la squadra mobile della Questura di Verona.

Le ricerche

Dopo il rinvenimento delle due piccole vittime, la donna cingalese è ricercata dalle autorità. Al momento le operazioni di ricerca sono state estese al fiume Adige che scorre nei pressi della struttura di accoglienza.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.