Variante inglese, anche in Calabria riscontrati nuovi casi

Sono 11 i tamponi positivi alla variante del Sars-Cov-2 risultanti dalle ultime analisi. Il monitoraggio continua

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:31
Covid

Isolata anche in Calabria la variante inglese del Covid. Il dato emerge dagli ultimi 127 tamponi anti-Covid, processati dall’Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno di Portici (Napoli). I campioni sono giusti dalle cinque Aziende sanitarie provinciali calabresi.

Sono 11 i casi di positività alla “variante inglese” del virus Sars-Cov2, pari a circa il 9% del totale. A riferirlo sono il presidente facente funzioni della Regione Calabria e il commissario ad acta della Sanità.

In particolare, sono stati riscontrati sei casi in provincia di Vibo Valentia, quattro in quella di Catanzaro e uno in quella di Cosenza. Il presidente e il commissario, è scritto in una nota, “ringraziano l’Istituto di Portici per la preziosa e continua collaborazione e comunicano che la verifica sulla presenza delle varianti del virus sarà sistematica”.

Perché si teme la variante inglese

A far preoccupare per la scoperta di questa variante anche in Calabria è la maggiore aggressività di questa versione del Coronavirus: questa caratteristica potrebbe comportare un maggiore carico sui reparti Covid degli ospedali e sulle terapie intensive. Per questo, in presenza di un aumento considerevole dei casi di variante inglese, le Regioni sono tenute a valutare di passare alla “zona rossa”. Resta fondamentale il monitoraggio.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.