Vaccini: Sbarra, auspicio è chiudere nuovi protocolli lavoro

Su questo argomento si è espresso il Segretario Generale della Cisl al tavolo di confronto con il Governo.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:41
Luigi Sbarra, segretario generale aggiunto della Cisl, parla con i giornalisti al termine del tavolo sui rider, Roma, 26 luglio 2018. ANSA/FABIO FRUSTACI

Salute e sicurezza. Su questo tema si è espresso oggi il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, nel corso del suo intervento al tavolo di confronto con il Governo. Sbarra ha indicato l’auspicio di arrivare alle intese sul tema della vaccinazione: “È importante l’impegno comune di queste settimane per arrivare all’aggiornamento dei due protocolli di un anno fa su salute e sicurezza. Ma altrettanto importante è il protocollo integrativo sulle vaccinazioni nei luoghi di lavoro“. “Nel merito – ha proseguito il segretario – l’elemento centrale di questa collaborazione tra rappresentanti datoriali e dei lavoratori rimane per noi il ruolo dei comitati aziendali e territoriali che ci hanno consentito di affrontare e risolvere problemi inaspettati emersi in questi mesi. È un ruolo che va riconfermato e rafforzato. Sul protocollo vaccinazione, i contenuti sono in linea con le attese di una azione di forte sostegno delle parti sociali alla campagna nei luoghi di lavoro. Ma bisogna accelerare quanto più possibile la fase di approvvigionamento dei vaccini, che è la condizione necessaria per sostenere la battaglia contro la pandemia ed il successo della stessa iniziativa nei luoghi di lavoro”.

Con i due accordi “in fase di costruzione e condivisione possiamo sicuramente dare un forte segnale di ulteriore responsabilità rispetto agli apprezzamenti che abbiamo tutti riscontrato l’anno scorso sui protocolli su salute e sicurezza. Dobbiamo dare alle intese un profilo organizzativo unitario e di forte coordinamento nazionale. È necessario fare presto e fare bene e per questo la Cisl è pronta alla sottoscrizione delle due intese”, ha concluso Sbarra.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.