Vaccini, Figliuolo: “Sì ai target di somministrazione giornalieri regionali”

Il target giornaliero di somministrazioni assegnato a ciascuna Regione ha l'obiettivo di dare regolarità alla campagna vaccinale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:53

Un target giornaliero di somministrazioni assegnato a ciascuna Regione da rispettare quotidianamente e nell’arco di una settimana, con l’obiettivo di dare una regolarità alla campagna vaccinale. E’ quanto prevede Commissario per l’Emergenza Covid, Francesco Figliuolo, nell’ottica di un aumento progressivo del numero di somministrazioni e di raggiungere infine l’obiettivo complessivo delle 500mila inoculazioni al giorno in tutto il Paese. I valori vengono assegnati alle Regioni dieci giorni prima dell’inizio di ogni settimana del target di riferimento.

Il target, a quanto riporta Ansa, è calibrato sulla distribuzione effettiva di dosi, che dalla scorsa settimana è assegnata alle varie regioni in base al numero della popolazione e dunque alla disponibilità reale dei vaccini. “Il computo generale delle dosi ad oggi attribuite alle varie Regioni e Province Autonome dall’inizio della campagna vaccinale potrà essere ricondotto al nuovo principio adottato, attraverso un piano di recupero graduale”, si legge in una nota.

I target fissati Regione per Regione

Il target di somministrazioni di vaccini assegnato dal Commissario per l’Emergenza Covid a livello nazionale è di 315.718 inoculazioni al giorno e 2.210.026 nella settimana dal 16 al 22 aprile.

Riguardo a ciascuna Regione, si fissa per l’Abruzzo il raggiungimento 7.050 inoculazioni al giorno e 49.350 alla settimana, Basilicata 3.100 e 21.700, Calabria 9.644 e 67.510, Campania 29.500 e 206.500, Emilia-Romagna 22.000 e 154.000, Friuli-Venezia Giulia 6.140 e 42.981, Lazio 30.000 e 210.000, Liguria 7.815 e, 54.703, Lombardia 51.000 e 357.000, Marche 9.500 e 66.500, Molise 2.000 e 14.000, Provincia Autonoma di Bolzano 3.000 e 21.000, Provincia Autonoma di Trento 3.100 e 21.700, Piemonte 24.000 e 168.000, Puglia 20.777 e 145.440, Sardegna 11.000 e 77.000, Sicilia 25.429 e 178.002, Toscana 20.000 e 140.000, Umbria 4.800 e 33.600, Valle d’Aosta 620 e 4.342, Veneto 25.243 e 176.699.

Il vaccino Johnson&Johnson

Se arriverà ok di Ema, distribuzione di dosi J&J da subito

&Con l’eventuale responso positivo di Ema e Aifa, previsto per questo pomeriggio, sull’utilizzo del vaccino Johnson & Johnson, la struttura Commissariale per l’Emergenza è pronta alla distribuzione alle varie Regioni già da domani. A Pratica di Mare sono al momento stoccate 184mila dosi del vaccino di J&J.;

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.