Usa: eseguita l’ultima condanna a morte dell’era Trump

Si tratta di Dustin Higgs, un afroamericano di 48 anni, che è stato giustiziato con un'iniezione letale in un penitenziario dell'Indiana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:37
Dustin Higgs

L’amministrazione Trump ha eseguito nelle prime ore di sabato, solo cinque giorni prima dell’inaugurazione del presidente eletto Joe Biden, la sua 13esima – ed ultimacondanna a morte di un detenuto in un carcere federale.

Si tratta di Dustin Higgs, un afroamericano di 48 anni, che è stato giustiziato con un‘iniezione letale nel penitenziario di Terre Haute, in Indiana. Lo riportano i media internazionali.

La storia di Higgs

Higgs era stato condannato a morte per l’uccisione di tre donne nel 1996 in Maryland ed è deceduto all’1:23 di sabato ore locale (le 7:23 in Italia). L’uomo è il terzo detenuto del carcere Terre Haute ad essere giustiziato questa settimana.

Sotto la presidenza Trump il dipartimento di Giustizia americano aveva ripreso le esecuzioni federali l’anno scorso dopo una pausa di 17 anni. La Corte suprema americana aveva dato ieri il disco verde all’esecuzione, bocciando così la decisione di un tribunale che ne aveva ordinato la sospensione poiché Higgs era malato di Covid e con i suoi polmoni danneggiati dal virus avrebbe probabilmente sofferto in modo eccessivo al momento dell’esecuzione.

I precedenti

Prima di Higgs – ricorda Ansa – nello stesso carcere sono stati giustiziati Corey Johnson (ieri) e Lisa Montgomery (mercoledì scorso), la prima donna ad essere messa a morte in 70 anni.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.