Un avvocato contro la corruzione. Il governo indica Busia per l’Anac

A componenti della stessa Anac il cdm ha approvato l'avvio della procedura di nomina di Laura Valli, Luca Forteleoni, Paolo Giacomazzo e Consuelo del Balzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:27

Fumata bianca all’Anac. Disco verde del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro per la pubblica amministrazione Fabiana Dadone, all’avvio della procedura per la nomina dell’avvocato Giuseppe Busia a presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione. Ora è previsto il votto con i due terzi delle commissioni. A componenti della stessa Anac il cdm ha approvato l’avvio della procedura di nomina di Laura Valli, Luca Forteleoni, Paolo Giacomazzo e Consuelo del Balzo, si legge nel comunicato finale del consiglio dei ministriprivacy

Dalla Privacy all’Anac

Dal 2012 Giuseppe Busia è segretario generale del Garante per la protezione dei dati personali. Avvocato, ha fra l’altro conseguito il Dottorato di ricerca in Teoria dello Stato e istituzioni politiche comparate presso l’Università di Roma “La Sapienza”. Il Dottorato di ricerca in Diritto dell’economia presso l’Università degli Studi di Foggia. Il Diploma di primo e di secondo livello della Faculté Internationale de Droit Comparé di Strasburgo. Nonché il Diploma dell’Académie Internationale de Droit Constitutionnel di Tunisi. Oltre ad aver svolto corsi di master e perfezionamento. Presso la New York University, la Scuola di scienza e tecnica della legislazione (Isle) di Roma, la Luiss Business School di Roma, l’Universitad Católica Argentina (Buenos Aires). Dal 2008 al 2012 è stato Segretario generale dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. Dal 2006 al 2008 ha ricoperto l’incarico di Direttore della Conferenza Stato–Regioni. Nonché di Segretario della Conferenza Unificata Stato, Regioni e Autonomie locali presso la presidenza del Consiglio dei ministri. È stato inoltre vice capo di Gabinetto del ministero dei beni culturali. Ha fatto parte di diverse commissioni governative.

Convenzione sull’informatica

Dal 1998 al 2005 l’avvocato Busia ha fatto parte dell’Autorità di Controllo Comune istituita dalla Convenzione Europol, di cui è stato vice presidente del Comitato di Appello, nonché del’Autorità di Controllo Comune prevista dalla Convenzione sull’uso dell’informatica nel settore doganale, del quale è stato anche vicepresidente. Ha svolto e svolge attività di docenza in diverse università italiane ed è autore di numerose pubblicazioni a carattere scientifico. Oggi il Consiglio dei ministri ha deliberato anche l’avvio della procedura per la nomina del dottor Giacomo Lasorella a presidente dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom).

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.