Agguato mortale nel Vicentino: uccide la moglie davanti al luogo di lavoro e scappa

L'assassino, il marito della vittima, è ancora in fuga. Da inizio anno sono 43 i casi di femminicidio in Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:28

Una nigeriana di 31 anni è stata uccisa a colpi d’arma da fuoco a Noventa Vicentina. A compiere il delitto sarebbe stato il marito, italiano di 52 anni, con il quale la vittima si trovava nel parcheggio dell’azienda per cui lavorava come operaia, la ditta Mf Funghi.

Dopo averla uccisa, l’uomo è fuggito in auto facendo perdere le proprie tracce ed è ricercato dai carabinieri, con il supporto della polizia, in tutta la provincia vicentina e lungo la rete autostradale.

Agguato mortale

Si è trattato di un vero e proprio agguato, avvenuto intorno alle 7:00 di questa mattina: appena scesa dalla sua auto la vittima, che si apprestava a iniziare il turno di lavoro, è stata affrontata dall’uomo e colpita da quattro proiettili esplosi in rapida sequenza, davanti a numerosi colleghi.

Mentre il cadavere della donna scivolava a terra tra due auto, l’assassino è salito a bordo di una Jeep grigia ed è fuggito. L’omicidio è avvenuto davanti agli occhi di numerose colleghe che stavano per prendere servizio. Non si conoscono al momento le motivazioni alla base del delitto.

Femminicidi senza fine

Da inizio anno sono 43 i casi di femminicidio in Italia. Donne uccise da chi diceva di amarle, per un ‘no’, per un rifiuto, perché non si accetta la fine di una relazione. Uccise, nella maggior parte dei casi, da compagni, mariti, fidanzati.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.