Trump: “Raggiunti risultati incredibili, siamo di nuovo rispettati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:22

E'ancora in corso lo spoglio dei voti dei caucas in Iowa – le primarie Dem dove Buttigieg sembrerebbe essere avanti su Sanders ma i risultati sono ancora parziali – ma per ora a cantare vittoria è un repubblicano, Donald Trump. Il Presidente americano, aprendo il discorso sullo stato dell'Unione davanti al Congresso americano riunito in sessione plenaria, ha detto: “Abbiamo raggiunto risultati incredibili, e il nostro Paese è di nuovo rispettato nel mondo”. “In appena tre anni abbiamo sconfitto il declino dell'America”, ha detto sottolineando che “Il nostro Paese non è mai stato così forte”. Trump ha ricordato quindi gli accordi commerciali raggiunti, la messa in sicurezza del confine sud degli Stati Uniti e gli sforzi per porre fine alle guerre americane nel Medio Oriente: “Io mantengo le mie promesse come quelle sul commercio con gli accordi con la Cina e quello col Messico e il Canada”. “Non lascerò che il socialismo distrugga l'America”, ha dichiarato in un altro passaggio. Ad assistere al discorso, anche il britannico Nigel Farage e l'autoproclamatosi presidente ad interim del Venezuela Juan Guaidò che, durante il discorso, Trump lo ha definito “presidente legittimo”.

Pelosi

Il presidente Usa ha parlato a un Congresso spaccato in due come non mai. Da un lato, deputati e senatori repubblicani che hanno intonato in coro “4 more years”, altri quattro anni alla Casa Bianca. I membri del Congresso democratici invece sono restati seduti immobili, mentre le deputate dem, tutte vestite di bianco, ad un certo punto hanno anche contestato il presidente alzandosi in piedi. Alle spalle di Trump, la speaker della Camera Nancy Pelosi, ha sottolineato i passaggi del presidente facendo no con la testa. Sembra che i due non si parlino da 4 mesi. Il presidente ha evitato di stringerle mano al suo arrivo al Congresso per il discorso sullo Stato dell'Unione. Lei, di rimando, appena il presidente ha terminato il suo intervento, ha preso e strappato la copia del discorso: “Era la cosa più cortese da fare considerato quali potevano essere le alternative”, ha chiosato la speacker della Camera a spiegazione del suo gesto.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.