Trump alla marcia contro aborto: “Io difensore dei non nati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:22

Ogni bambino è un dono prezioso e sacro. Fin dall'inizio della mia presidenza mi sono impegnato a difendere le famiglie, anche i bambini non nati che non hanno mai avuto un difensore così forte alla Casa Bianca”. E' quanto ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump intervenendo alla 47esima marcia per la vita a Washngton. Si tratta della prima volta che un presidente degli Stati Uniti partecipa a questa manifestazione. Il tycoon, durante il suo discorso, ha denunciato le posizioni “radicali” dei democratici sull'aborto e ha ricordato quanto da lui fatto finora per eliminarlo. 

L'ultimatum alla California

Nel frattempo, l'amministrazione Trump ha minacciato la California di ritirare acluni fondi federali per la sanità se lo stato, governato dai democratici, continuerà a imporre alle assicurazioni private la copertura per donne che decidono di abortire. Il ministero della sanità ha quindi dato alla California 30 giorni di tempo per bloccare le sue richieste alle società assicurative. “La gente non dovrebbe essere costretta a partecipare, a pagare o a coprire l'aborto di altre persone”, si legge in una nota del dipartimento. 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.