Tokyo, tiro a volo: Diana Bacosi conquista l’argento nello skeet

Per l'Italia si tratta della ottava medaglia olimpica. Oggi azzurri argento nella 4x100 stile libero, Martinenghi bronzo nei 100 rana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:54

Diana Bacosi conquista la medaglia di argento nello skeet, una delle specialità olimpica del tiro a volo. La 38enne di Città della Pieve (Perugia), già oro ai Giochi di Rio 2016, è stata battuta nella finale a due dall’americana Amber English. La tiratrice umbra nella serie finale ha commesso un errore consentendo così all’avversaria di prevalere per 56-55. Bronzo alla cinese Meng Wei.

Le altre medaglie dell’Italia: nuoto argento e bronzo

Per l’Italia si tratta della ottava medaglia (un oro, tre argenti e quattro bronzi). Sempre oggi dal nuoto sono arrivate la sesta e la settima medaglia dell’Italia alle Olimpiadi di Tokyo: azzurri argento nella 4×100 stile libero, Martinenghi bronzo nei 100 rana.

In finale la Carraro. Alessio nei quarti del taekwondo 80 kg. Gregorio e Criscio subito ko nella sciabola femminile. Garozzo, Foconi e Cassarà agli ottavi nel fioretto. Basile subito fuori nel judo.

Ieri 3 le medaglie azzurre, tutte bronzo: Borghini nel ciclismo donne, Giuffrida nel judo e Zanni nel sollevamento pesi.

Giannini: “Dagli atleti Fiamme Oro un’impresa storica”

Il capo della Polizia, Lamberto Giannini, ha espresso il suo “personale compiacimento per l’argento, vinto nel nuoto nella staffetta 4 x 100 stile libero, dagli atleti della Polizia di Stato, Alessandro Miressi, Thomas Ceccon e Manuel Frigo e dall’atleta dell’Esercito Lorenzo Zazzeri, che hanno anche stabilito il nuovo record italiano con il tempo di 3’10″08″.

“I tre poliziotti delle Fiamme Oro, insieme al loro compagno, sono riusciti in un’impresa storica: è, infatti, la prima volta che l’Italia raggiunge l’argento nella staffetta maschile 4 x 100 stile libero alle Olimpiadi”, conclude la nota.

Nei due video di Eurosport le medaglie degli azzurri nel nuoto.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.