Scholz eletto cancelliere dal Bundestag. Macron ringrazia la Merkel

Il socialdemocratico Olaf Scholz è stato eletto cancelliere dal Bundestag a Berlino co 395 voti. In Germania si chiude così dopo 16 anni l'era Merkel

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:48
Olaf Shultz, neo cancelliere tedesco

Il socialdemocratico Olaf Scholz è stato eletto cancelliere dal Bundestag a Berlino co 395 voti. In Germania si chiude così dopo 16 anni l’era Merkel. A 63 anni, Scholz diventa il quarto cancelliere dell’Spd dopo Willy Brandt, Helmut Schmidt e Gerhard Schroeder. Scholz ha accolto la elezione rispondendo “Sì”. Un lungo applauso ha accompagnato l’elezione del neocancelliere.

Scholz nuovo cancelliere dal Bundestag

Scholz ha ricevuto 395 voti. Il neocancelliere aveva bisogno di un minimo di 369 sì per la elezione. Hanno votato 707 deputati, 3 voti non erano validi. I voti a disposizione della coalizione Spd Verdi e Liberali, che il cancelliere guiderà col prossimo esecutivo, erano 416.

Messaggio di Macron a Merkel: “Merci, cara Angela”

Merci, chère Angela”: lo scrive Emmanuel Macron in un messaggio su Twitter con il quale saluta l’uscita di scena della cancelliera tedesca Angela Merkel, che da oggi cede il posto al socialdemocratico Olaf Scholz dopo 16 anni alla guida della Germania.

Grazie cara Angela – scrive il presidente francese nel tweet tradotto anche in tedesco – di non aver mai dimenticato le lezioni della Storia, di aver fatto così tanto per noi, con noi, di far progredire l’Europa”.

Il tweet è completato da un video di 2 minuti con immagini dei tanti incontro fra i due leader dal 2017, data dell’elezione di Macron, ad oggi. Olaf Scholz è atteso a Parigi venerdì per la sua prima visita da cancelliere.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.