Russia, sparatoria nella scuola a Kazan: ucciso il secondo assalitore

La polizia ha arrestato uno degli autori della strage, un adolescente di 17 anni. Un secondo assalitore potrebbe essere ancora nell'edificio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:13

Ci sarebbero almeno 11 morti (e altre quattro persone sono ricoverate in ospedale) dopo una sparatoria in una scuola di Kazan, nel centro della Russia. Lo riferisce l’agenzia Novosti. Secondo i servizi di soccorso locali, citati dall’agenzia Novosti, ci sarebbero diversi feriti. Nella scuola ci sarebbe stata anche un’esplosione. Secondo altre fonti citate da Interfax, tra le ci sono vittime sono 8 studenti e un insegnante.

La polizia, aggiunge la fonte, avrebbe arrestato uno degli autori della strage, un adolescente di 17 anni, sarebbe stato arrestato, stando alle prime informazioni disponibili.

Il secondo assalitore forse ancora attivo nella scuola

Il secondo assalitore della scuola di Kazan è stato ucciso dalle forze dell’ordine: lo sostiene una fonte citata dalla Tass. “Secondo le informazioni preliminari, il secondo assalitore in una scuola a Kazan, che rimaneva nell’edificio, è stato ucciso”, ha affermato la fonte. Secondo la Tass, i morti sarebbero 11 e feriti della sparatoria sarebbero almeno dieci, di cui quattro ricoverati in ospedale.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.