Roma, mamma ucraina morta per un malore

La donna di 45 anni, madre di due figli, in fuga dalla guerra è morta improvvisamente. I due figli troveranno rifugio a Castel Gandolfo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30

A Roma, nella mattinata di oggi, in zona Colombo una donna di 45 anni è deceduta dopo essere giunta in Italia su un autobus partito dall’Ucraina insieme ai due figli di 10 e 11 anni.

La dinamica dei fatti

Secondo quanto appreso la donna, nel corso delle procedure di controllo, ha accusato un malore, si è accasciata al suolo e, nonostante l’arrivo celere dei soccorsi ella si trovava già in condizioni critiche. In particolare – secondo quanto dichiarato dall’Ares 118 – alle ore 7:36 è pervenuta alla Centrale Operativa 118 di Roma la richiesta di soccorso da parte del personale della Polizia di Stato. Alle ore 7.37 è stata attivata l’ambulanza della postazione del CTO, che è giunta sul posto alle ore 7.46, seguita dall’automedica della postazione San Camillo. Purtroppo, all’arrivo sul posto, la donna non era cosciente e si trovava in arresto cardiocircolatorio; quindi, – i tentativi di rianimazione posti in essere dal personale medico – sono stati vani.

L’accoglienza dei bambini

I figli della donna troveranno rifugio presso una struttura di accoglienza presso Castel Gandolfo dove attualmente dimora una suora – presente anch’ella stamane sul pullman – la quale in queste settimane, sta compiendo numerosi viaggi tra Italia e Ucraina per salvare i profughi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.