Roma, esplode bombola: crolla palazzina in zona Tor Bella Monaca

Una palazzina è crollata a seguito di un'esplosione avvenuta questa mattina al quarto ed ultimo piano dell'edificio, in zona Tor Bella Monaca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:04
La palazzina crollata a Tor Bella Monaca

Una palazzina è crollata a seguito di un’esplosione avvenuta questa mattina al quarto ed ultimo piano dell’edificio, in zona Tor Bella Monaca, a Roma. Tre persone sono rimaste ferite mentre i soccorsi sono al lavoro per garantire le evacuazioni e per cercare eventuali dispersi. La causa probabilmente è stata una fuga di gas che ha innescato un incendio.

L’esplosione in via Atteone

L’allarme alla sala operativa dei vigili del fuoco – scrive TgCom24 – è arrivato intorno alle 7:40: inviati sul posto, in via Atteone, nuclei speciali oltre ai carabinieri che indagano sulle cause dell’esplosione. A causa dell’esplosione e del conseguente incendio, si è verificato il crollo di una parte del solaio della casa.

I tre feriti

Tra i feriti c’è il proprietario dell’appartamento interessato dall’incendio, che è rimasto ustionato e trasportato, cosciente, dal 118 al S. Eugenio; due persone, che si trovavano nell’appartamento accanto interessato dall’onda d’urto, sono rimaste contuse. I pompieri hanno evacuato il palazzo portando in salvo alcune persone rimaste illese. In azione anche il 118 per il soccorso degli inquilini mentre la polizia municipale ha chiuso le strade di accesso al luogo dell’esplosione.

Contatori integri

Un portavoce di Italgas ha fatto sapere “che gli impianti di distribuzione del gas di pertinenza della Società (reti e contatori) sono esterni all’abitazione e risultano integri. Il Pronto Intervento Italgas, accorso immediatamente sul posto, ha provveduto a sospendere l’erogazione per consentire ai vigili del fuoco di procedere allo spegnimento delle fiamme in sicurezza”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.