Parodia di maghi da strapazzo, imbonitori e ciarlatani

Rai Cultura rende omaggio alla comicità di Raul Cremona con un ciclo di spettacoli teatrali che mette alla berlina una galleria di imbroglioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:04

Una “cavalcata” attraverso i personaggi più divertenti e surreali di Raul Cremona: dal mago Silvano, parodia del mago Silvan, al ridicolo Oronzo, vero e proprio “mago da strapazzo“, dall’imbonitore Saponazzi al tronfio prim’attore Jacopo Ortis. Rai Cultura ha reso omaggio alla comicità di Raul Cremona con un ciclo di appuntamenti dal titolo “Raul Cremona: il mago della risata“, in onda su Rai5. Ad aprire l’omaggio è stato lo spettacolo “Prestigi”, in cui il comico veste i panni di incantatore, ma anche attore, commediante, ciarlatano, ma soprattutto mago. “Pronipote, nipote e figlio d’arte, elegante, scanzonato, divertente e divertito, il tuttofare Raul Cremona rinnova i fasti di un divertimento schietto ed umano, popolare ma non volgare, che accontenta tutti”, sottolinea il Giornale di Brescia.

Sipario

Nello spettacolo Raul Cremona racconta il suo primo incontro con la magia e il palcoscenico, portandoci per mano in un mondo fatto di giochi, macchiette, boutades, canzoni e stralunati personaggi con il suo cilindro pieno di magie e incanti, storie di imbroglioni e imbonitori nati da quel teatro povero di cui è figlio eccellente. Uno spettacolo che diventa un percorso a ritroso nella storia di Raul Cremona: la sua personalissima collezione di tutto ciò che apparteneva ai maghi di un tempo, tentativo magico di ricostruire il passato. E quando il sipario cala, torna ancora una volta per rivelarsi per come tutti lo conoscono: un moderno istrione. Un altro appuntamento con la comicità di Raul Cremona è lo spettacolo “Sim Sala Min”. Sottolinea la Tribuna Novarese: “La costante dei suoi personaggi, pasticcioni e stralunati, sta nella capacità di vivere l’illusionismo e lo spettacolo senza prendersi troppo sul serio, incantando il pubblico con il trucco da sempre più riuscito all’attore milanese: la risata“.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.