Operazione antidroga a Palermo, decine di arresti

I Carabinieri hanno eseguito 58 provvedimenti di custodia cautelare nel quartiere Sperone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:45

Questa mattina i Carabinieri della compagnia San Lorenzo di Palermo hanno eseguito 58 provvedimenti di custodia cautelare, di cui 37 in carcere, 20 ai domiciliari e un obbligo di presentazione agli organi di polizia giudiziaria, emessi dal giudice delle indagini preliminari del tribunale di Palermo con l’accusa di associazione finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini

Nel corso delle indagini i militari hanno ricostruito i canali di approvvigionamento e di spaccio della sostanza stupefacente nel quartiere Sperone di Palermo, nella periferia orientale del capoluogo siciliano, ed hanno stabilito che, oltre al vertice criminale, operavano tre diverse compagini criminali, ognuna con a capo una famiglia diversa che organizzava autonomamente i propri pusher. La peculiarità di questo sodalizio criminale è l’azione posta in essere dalle donne del clan che collaboravano attivamente nello smercio della droga.

La metodologia di azione

Il clan criminale aveva disposizione diversi luoghi, quali ad esempio magazzini e appartamenti, in cui potersi riunire per rifornire i pusher, spartirsi i proventi e decidere le strategie d’azione. le diverse piazze di spaccio garantivano i clan profitti stimati nell’ordine di 1,5 milioni di euro su base annuale. Nella gestione delle attività di spaccio concorrevano intere famiglie anche con l’ausilio di minori per la cessione di sostanze stupefacenti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.