Omicidio nella notte a Torino: 25enne ucciso in casa, assassino in fuga

L'assassino è scappato facendo perdere le proprie tracce, probabilmente portando con sé l'arma del delitto, che non è stata ritrovata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:19
La polizia davanti al condominio di corso Francia 95 a Torino, teatro dell'omicidio

Un 25enne originario del Bangladesh è stato trovato ucciso la scorsa notte nel suo appartamento di Torino. La vittima, Mohammad Ibrahim, lavorava come lavapiatti in un ristorante di Collegno, comune alle porta di Torino, come il coinquilino che ha dato l’allarme dopo aver scoperto il cadavere.

L’omicidio è avvenuto sicuramente dopo le ore 19, quando il coinquilino della vittima è uscito di casa per andare al lavoro, e non troppo tardi: gli investigatori hanno trovato una pentola ancora sul fuoco. Le indagini sono coordinate dal pm Valentina Sellaroli.

L’assassino è scappato

L’amico ha trovato il corpo senza vita del ragazzo che è stato sgozzato nel suo appartamento al terzo piano del palazzo di corso Francia 95 a Torino, poco prima di mezzanotte di ieri, martedì 8 giugno 2021. Sul posto sono arrivati, avvisati da lui, numerosi suoi amici – scrive Torino Today – visibilmente colpiti da quanto accaduto, e la squadra mobile della polizia.

E’ intervenuta anche la Polizia. Le indagini, affidate alla Squadra Mobile della Questura di Torino, sono coordinate dal pm Valentina Sallaroli, sono ancora in corso. Le indagini sono in corso: gli inquirenti non escludo nessuna pista. Non ci sono dubbi sul fatto che si sia trattato di un omicidio, forse a scopo di rapina. Finita in tragedia. L’assassino è scappato facendo perdere le proprie tracce, probabilmente portando con sé l’arma del delitto, che non è stata ritrovata.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.