Negoziati, Kiev chiede a Mosca il cessate il fuoco. Bombardato lo stabilimento di aerei di Antonov

Al via la giornata dei colloqui con il quarto round negoziale Mosca-Kiev in videoconferenza. Oggi a Roma anche il vertice Usa-Cina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:56
La sala dei colloqui tra la delegazione russa e quella ucraina (Fonte: Twitter)

Al via la giornata dei colloqui con il quarto round negoziale Mosca-Kiev, che questa mattina si tengono in videoconferenza. Oggi a Roma al via anche il vertice Usa-Cina: il consigliere alla Sicurezza Sullivan incontra il capo della diplomazia del Pcc, Yang Jiechi.

Iniziato il quarto round di negoziati Mosca-Kiev

Il quarto round di negoziati tra Ucraina e Russia è iniziato stamattina alle 11:20 (quasi due ore dopo l’orario diffuso a mezzo stampa, le 9:30). Lo ha annunciato postando una foto delle parti collegate da remoto, il consigliere del  presidente ucraino Volodymyr Zelensky e membro del team negoziale Mykhailo Podolyak.

Negoziati: Kiev chiederà a Mosca “cessate il fuoco e ritiro delle truppe”

Kiev chiede a Mosca, nei negoziati che hanno ripreso stamattina in videoconferenza, il cessate il fuoco e il ritiro delle truppe russe. Lo riferisce Mykhaïlo Podoliak uno dei negoziatori e consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in un video su Twitter.

Bombardato lo stabilimento degli aerei di Antonov, non l’aeroporto

L’amministrazione di Kiev ha precisato che è stato lo “stabilimento” degli aerei Antonov, e non l’aeroporto, a essere bombardato stamane dalle forze russe. Lo riferisce la Bbc, aggiungendo che l’impianto di produzione di aerei Antonov si trova a Sviatoshyn Airfield, a circa 10 km dal centro della capitale ucraina.

Kuleba: “Dateci armi e applicate sanzioni più dure alla Russia”

“A coloro che all’estero hanno paura di essere trascinati nella Terza guerra mondiale. L’Ucraina combatte con successo. Abbiamo bisogno di voi per aiutarci a combattere. Forniteci tutte le armi necessarie”. Lo scrive il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, su Twitter. “Applicate più sanzioni alla Russia e isolatela completamente. Aiutate l’Ucraina a costringere Putin al fallimento e scongiurerete una guerra più grande”, chiede il ministro ucraino a pochi minuto dall’avvio del quarto round di negoziati che, per la prima volta, si sono svolti in videoconferenza.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.