Napoli: 8 arresti nel clan camorristico dei Lo Russo

Gli arrestati - appartenenti al clan dei Lo Russo - devono rispondere, a vario titolo, di rapina aggravata dall'uso di armi ed estorsione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:33

I Carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno arrestato 8 persone ritenute componenti del clan camorristico Lo Russo, a seguito di un’indagine della Direzione distrettuale antimafia (Dda) partenopea.

Il clan Lo Russo

Il clan Lo Russo è un sodalizio camorristico operante prevalentemente sul territorio della città di Napoli, tuttavia con forti interessi anche nella zona di Miano, un quartiere di Napoli situato nell’area nord della città. Come base avevano il Rione San Gaetano. Secondo gli inquirenti, l’ultimo Lo Russo a comandare la potente organizzazione è stato Carlo Lo Russo. Dopo l’arresto del boss nel 2016, il clan si è spaccato.

Nel febbraio 2020, sono stati arrestati 32 esponenti del gruppo di “Miano di sotto”, “Abbascio Miano”, il nuovo clan emergente coinvolto nello scontro per la successione dopo la disgregazione dello storico clan dei Capitoni.

Gli arrestati di oggi devono rispondere, a vario titolo, di rapina aggravata dall’uso di armi ed estorsione, con l’aggravante di aver voluto agevolare il clan nell’acquisizione del controllo dei territori di Miano e dei comuni limitrofi di Chiaiano, Piscinola, Marianella e Colli Aminei.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.