Napoli e Inter non si fanno male

Finisce 1-1 al Maradona. E domani il Milan può balzare al comando

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:22
Napoli 12/02/2022 - campionato di calcio serie A / Napoli-Inter / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: esultanza gol Lorenzo Insigne

La partita scudetto finisce senza vincitori. Al “Maradona” è 1-1 tra Napoli ed Inter. Immediato il vantaggio azzurro con Insigne su calcio di rigore, altrettanto immediato a inizio ripresa il pari di Edin Dzeko.

Il Napoli parte fortissimo e spinge subito ventre a terra, con l’Inter che viene travolta dalla marea azzurra. Osimhen davanti fa impazzire de Vrij, dietro Koulibaly, nonostante la Coppa d’Africa, giganteggia come non mai e l’Inter si ritrova chiusa in una morsa. Il vantaggio azzurro è immediato. Osimhen entra in area, De Vrij lo manda giù. Doveri chiede anche l’intervento del Var, poi va a rivedere l’azione e non ha dubbi. Calcio di rigore, che Insigne trasforma di giustezza nonostante Handanovic avesse indovinato la traiettoria del pallone.

Per tutto il primo tempo l’Inter fatica, con il Napoli meglio messo in mezzo al campo, sempre primo sulle seconde palle e poche occasioni per i nerazzurri per fare male.

Il secondo tempo Napoli Inter

Uno a zero Napoli all’intervallo, nell’ovazione di un Maradona pazzo di gioia. Pronti e via e ripresa che inizia sotto il segno di Edin Dzeko, il colpo da maestro del campione. Il bosniaco avvia l’azione servendo Lautaro Martinez che la rimette in mezzo di giustezza.

Svetta la testa di Dzeko che non colpisce benissimo, Di Lorenzo è sulla traiettoria, ma il rimpallo favorisce ancora il bosniaco che di destro giustizia Ospina: 1-1. Adesso è un’altra partita.

Quattordicesimo centro stagione per l’attaccante ex Roma che da solo fa reparto. Cresce l’Inter che si prende in mano il centrocampo, con il Napoli che avvia la sua manovra di controgioco. Emozioni tante, zero gol. E alla fine al “Maradona” è 1-1.

L’Inter resta in testa a +1 sul Napoli e +2 sul Milan che domani all’ora di pranzo, ospitando la Sampdoria, può mettere la freccia e balzare in testa.

Lazio-Bologna: 3-0

Nell’altra partita di gioco, tutto facile per la Lazio che blinda il sesto posto battendo nettamente all’Olimpico il Bologna: finisce 3-0 per effetto del rigore trasformato in avvio da Ciro Immobile e dalla doppietta di Zaccagni. E domani, oltre al Milan, in campo anche Atalanta e Juventus alle 20.45 al Gewiss, in un match spareggio per la Champions.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.