Milano, rapina con sequestro in un laboratorio orafo

I malviventi hanno tenuto in ostaggio i dipendenti in attesa della titolare da cui si sono fatti aprire la cassaforte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:12

Alle ore otto di questa mattina cinque rapinatori hanno preso d’assalto un laboratorio orafo a Milano – in zona Lambrate – dove, per due ore hanno posto sotto sequestro i dipendenti sotto la minaccia di arma da fuoco ed hanno sottratto materiale prezioso per un valore stimato attorno al milione di euro.

La dinamica dei fatti

Secondo quanto riferito dal personale della Polizia di Stato intervenuto sul posto, la banda di rapinatori si è introdotta nel laboratorio orafo passando all’interno di un cortile e, dopo aver imbavagliato il personale dipendente con fascette da elettricista hanno atteso l’arrivo della titolare in quanto la stessa era l’unica a poter aprire la cassaforte al cui interno erano collocati i preziosi.

L’identikit dei rapinatori

Secondo le testimonianze raccolte i rapinatori sono stati descritti come persone italiane e straniere con il volto travisato da maschere. A tal proposito, gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Milano stanno svolgendo delle verifiche sulle telecamere di sicurezza installate in zona al fine di risalire all’identificazione dei rapinatori.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.