Giallo in Messico: sei persone trovate impiccate a Fresnillo

Giallo in Messico dove i corpi di sei persone sono stati trovati appesi a un ponte e a un albero a Fresnillo, nello stato di Zacatecas

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:48

Giallo in Messico dove i corpi di sei persone sono stati trovati appesi a un ponte e a un albero in una zona del Messico settentrionale scossa dalle guerre dei cartelli per il territorio. Lo hanno detto le autorità. Le raccapriccianti scoperte sono state fatte a Fresnillo, nello Stato di Zacatecas – stato del Messico situato nella parte centro-settentrionale del Paese – dove bande rivali stanno combattendo per il controllo delle rotte di contrabbando di droga verso gli Stati Uniti.

l Dipartimento di Giustizia statunitense stima che i guadagni all’ingrosso dalle vendite di droga vadano da 13,6 a 48,4 miliardi di dollari l’anno. I trafficanti di droga messicani spostano clandestinamente in Messico somme di denaro sempre più ingenti all’interno di automobili e camion.

Il macabro ritrovamento

Tre cadaveri sono stati trovati sospesi a un ponte pedonale e altri tre sono stati appesi a un albero, ha detto il dipartimento della sicurezza dello Stato. Altri due corpi sono stati localizzati su un appezzamento di terra a Fresnillo, hanno detto le autorità, senza specificare se sono stati trovati impiccati o meno.

Non è il primo ritrovamento di corpi o fosse comuni in Messico, Paese lacerato dalla guerra tra narcos. Giovedì scorso erano stati scoperti 10 corpi su un’autostrada a Zacatecas, di cui nove sospesi a un ponte, provocando il licenziamento del capo della sicurezza dello Stato. In tutto il Messico, più di 300.000 persone sono state uccise da quando il governo ha schierato l’esercito per combattere i cartelli della droga – la famosa “guerra alla droga” – nel 2006.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.