Piazza della Loggia, Mattarella: “Tragico, barbaro atto di terrorismo”

"Oggi la Repubblica Italiana è Brescia, è Piazza della Loggia". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la commemorazione del 50° anniversario della strage di piazza della Loggia

Foto: Quirinale

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato in visita a Brescia in occasione della commemorazione del 50° anniversario della strage di piazza della Loggia a Brescia. Nel suo discorso, il Capo di Stato ha ricordato la necessità “rendere testimonianza e di stringersi attorno alla città, che avverte tuttora il trauma e la ferita di quel tragico, barbaro atto di terrorismo”.

Piazza della Loggia, Mattarella: “Tragico, barbaro atto di terrorismo”

“Sono trascorsi cinquant’anni dal vile attentato di piazza della Loggia che uccise otto persone e ne ferì 102, alcune in modo grave e con lesioni permanenti. Oggi la Repubblica Italiana è Brescia, è Piazza della Loggia, è questo teatro, con la presenza e il coinvolgimento di tante persone”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Brescia in occasione della commemorazione del 50° anniversario della strage di piazza della Loggia.

“Tra loro giovani e giovanissimi, – ha aggiunto il capo dello Stato – con la volontà di prendere parte a questa commemorazione, di rendere testimonianza e di stringersi attorno alla città, che avverte tuttora il trauma e la ferita di quel tragico, barbaro atto di terrorismo”.

“Le immagini che abbiamo appena visto – ha proseguito – ci hanno ricondotto a quei momenti oscuri e tristi, ci hanno fatto rivivere lo sbigottimento, il dolore, il terrore che attraversarono l’intera Italia per quella strage. Abbiamo rivisto il boato dell’esplosione, il fumo, il sangue, le sirene delle ambulanze, la concitazione dei primi soccorsi, le urla e il pianto dei feriti, il lutto e la sofferenza indicibile dei familiari. Uno scenario raccapricciante e perenne per chi, ed erano molti, ne fu diretto spettatore”.

Fonte: Ansa