Madrid, Boeing costretto a un atterraggio d'emergenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:30

E'atterrato dopo circa quattro ore di volo su Madrid il Boeing 767 della Air Canada, costretto a fare dietrofront dopo essere decollato proprio dallo scalo madrileno di Barajas e aver riportato un guasto tecnico mentre era in volo sopra la città. Secondo quanto riferito finora, il velivolo avrebbe avuto un guast tecnico, nello specifico un guasto a una ruota, con l'equipaggio costretto a girare per diverse ore fra la rassegnazione dei passeggeri, lasciatisi andare a un lughissimo applauso una volta toccata terra. L'aereo aveva come destinazione la città di Toronto, in Canada, dove si stava dirigendo dopo il decollo dall'aeroporto madrileno alle 14.30. Il problema si sarebbe manifestato subito, circa un quarto d'ora dopo la partenza, quando i piloti hanno riscontrato un problema al motore e a una delle ruote del carrello.

Il guasto

Preso atto del danno, il comandante ha immediatamente informato la torre di controllo e fatto richiesta di autorizzazione per un atterraggio di emergenza. L'ok è arrivato in fretta, così come la predisposizione di tutte le precauzioni d'emergenza a bordo pista ma, vista la destinazione e la brevità del tragitto fin lì effettuato, l'aereo ha dovuto prima consumare quasi tutto il carburante nei suoi serbatoi, volteggiando per questo per quasi quattro ore sui cieli di Madrid, scortato da un F18 dell'aeronautica militare. Quando il velivolo ha toccato terra si è chiusa anche la disavventura dei 130 passeggeri a bordo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.