Il presidente francese Macron positivo al covid. Si isolerà per sette giorni

Il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel è in autoisolamento perchè è stato "a stretto contatto" con Macron

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:25

Il presidente francese Emmanuel Macron è risultato positivo al covid-19. “Il presidente della Repubblica [Emmanuel Macron, ndr] – si legge in una nota diffusa dall’Eliseo – è stato diagnosticato ad oggi positivo al Covid-19. Questa diagnosi è stata stabilita in seguito ad un test RTCPR realizzato dalla comparsa dei primi sintomi. Conformemente alle indicazioni sanitarie in vigore applicabili a tutti, il presidente della Repubblica si isolerà per sette giorni. Continuerà a lavorare e a garantire le sue attività a distanza”.

La première dame di Francia, Brigitte Macron, “non presenta alcun sintomo del Covid-19″: lo si è appreso dal suo entourage all’Eliseo che ha precisato che resterà in isolamento come caso a rischio.

Annullata la visita in Libano

L’Eliseo ha precisato anche che, in conseguenza della positività al Covid-19 del presidente, il previsto viaggio in Libano del capo dello stato – martedì e mercoledì prossimi – è stato annullato. Macron aveva in programma un cenone natalizio con i militari francesi dell’Unifil, l’operazione delle Nazioni Unite in Libano, oltre a incontri con i leader libanesi.

Macron sarebbe dovuto arrivare a Beirut per la terza volta in pochi mesi da quando, a metà agosto, era giunto nella capitale libanese devastata dalla duplice esplosione del porto, nel quale erano morte 200 persone.

Il presidente francese si era fatto promotore di una iniziativa politica per tentare di sbloccare l’impasse istituzionale, relativo alla formazione di un nuovo governo, come condizione per l’invio al Libano in default economico di aiuti finanziari europei e occidentali.

In tal senso, da giorni a Beirut i leader politici e istituzionali hanno a più riprese detto di voler attendere quella che doveva essere l’imminente prossima missione di Macron – ora cancellata – per provare a sbloccare i negoziati sul nuovo governo, la cui formazione è stata affidata all’ex premier Saad Hariri.

Premier Castex negativo al test

Il premier francese, Jean Castex, che era stato a contatto con il presidente Emmanuel Macron, risulta negativo al coronavirus, da un test PCR realizzato questa mattina a scopo precauzionale: è quanto afferma il suo servizio stampa citato da BFM-TV e Ansa. Un altro test verrà realizzato tra 7 giorni in conformità col protocollo sanitario.

Michel (UE) in autoisolamento

Il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel ha deciso di mettersi in autoisolamento dopo aver appreso della positività del presidente francese Emmanuel Macron. Lo ha reso noto il portavoce del Consiglio.

Michel ha deciso di adottare questa misura a titolo precauzionale anche se le autorità francesi gli hanno comunicato di non essere considerato come una persona che è stato “a stretto contatto” con Macron. Michel martedì scorso si è sottoposto a tampone risultando negativo.

Michel, così come molte altre personalità di primo piano della scena politica europea, si è recato a Parigi lunedì scorso per partecipare alla celebrazione dei 60 anni dell’Ocse e per incontrare all’Eliseo Macron.

Fonti del Consiglio ricordano che durante il vertice europeo del 10 e 11 dicembre scorsi sono state rispettate tutte le misure sanitarie previste per evitare contagi. E finora al Consiglio non sono giunte notizie di altri positivi né tra i partecipanti alla riunione né tra i componenti delle delegazioni presenti al summit.

Il precedente

La presidente della Commissione europea Ursula von del Leyen si era messa in autoisolamento lo scorso 15 ottobre dopo che un membro del suo staff era risultato positivo. Al tampone, era poi risultata negativa.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.