London Stock Exchange cede Borsa Italiana per 4,3 miliardi di euro a Euronext

Jerusalmi: “Guardiamo con fiducia alla prossima fase della nostra storia”.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:37
Fonte: AGI

È stato raggiunto l’accordo tra London Stock Exchange (Lse) ed Euronext su Borsa Italiana. Hanno partecipato all’acquisto anche Cdp Equity e Intesa Sanpaolo. Lse ha reso noto in una nota di aver accettato di vendere l’intera partecipazione in Borsa Italiana a Euronext per un valore patrimoniale di 4,325 miliardi di euro, più un ammontare di contanti che rifletta la generazione di cassa” alla chiusura dell’accordo.

Le parole dell’ AD di Borsa Italiana

Raffaele Jerusalmi, l’a.d. di Borsa Italiana, ha detto: “Guardiamo con fiducia alla prossima fase della nostra storia, lavorando in partnership con Euronext, Cdp e Intesa Sanpaolo per sviluppare ulteriormente il nostro business e contribuire allo sviluppo di un mercato dei capitali europeo”.

Cosa succederà dopo?

Quando Borsa Italiana entrerà a far parte del gruppo Euronext, e in seguito a “un processo di consultazione tra Euronext e Cdp Equity”, due italiani entreranno a far parte del Supervisory Board del gruppo. Ciò è previsto dagli accordi di governance relativi all’operazione. Fra questi ci sarà il Presidente, che dovrà avere requisiti di indipendenza, e un amministratore in rappresentanza di Cdp Equity.

Inoltre, l’a.d. di Borsa Italiana e quello della controllata Mts entreranno rispettivamente nel managing board e nell’extended managing Board di Euronext. Consob sarà invitata ad entrare a far parte del Collegio dei Regolatori, l’organo di vigilanza sul gruppo Euronext.

Questa operazione permetterà a Cdp di avere il 7,3% del capitale azionario di Euronext, al pari della Caisse des Depots et Consignation. Mentre, Intesa Sanpaolo avrà l’1,3%. Cdp entrerà a far parte dell’attuale gruppo di azionisti di riferimento della società, che gestirà anche altre 6 borse valori in Belgio, Francia, Irlanda, Paesi Bassi, Norvegia e Portogallo con oltre 1.800 società quotate per un totale di circa 4.400 miliardi di euro di capitalizzazione di mercato.

Fabrizio Palermo, l’a.d. della Cassa, ha dichiarato: “Siamo particolarmente orgogliosi di essere protagonisti di questa operazione: Cdp contribuisce a portare Piazza Affari all’interno di un gruppo paneuropeo con un presidio stabile di investitori italiani. Attraverso l’acquisizione del 7,3% di Euronext, Cdp estenderà il proprio impegno di investitore di lungo periodo a sostegno delle imprese che potranno beneficiare di un mercato dei capitali a guida italiana in una più ampia prospettiva di respiro europeo”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.