Leader Summit on Climate, Draghi: “Quanto fatto non basta. Invertire la rotta subito” – Video

Il premier Mario Draghi è intervenuto al vertice sul clima organizzato dagli Stati Uniti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:06

“Innanzi tutto voglio ringraziare il presidente Biden” per il suo “totale cambio” riguardo alla politica ambientale e “abbiamo fiducia sul fatto che insieme possiamo vincere questa sfida”. Sono queste le parole con cui il presidente del Consiglio, Mario Draghi, che è intervenuto al Leader Summit on Climate organizzato dagli Stati Uniti.

Il discorso di Draghi

L’Italia è un Paese bellissimo ma molto fragile. La battaglia per il cambiamento climatico è una battaglia per la nostra storia e il nostro paesaggio. Ci dedicheremo alla sostenibilità e, allo stesso tempo, avremo un approccio multilaterale”, ha aggiunto il premier italiano. “Come presidenza del G20 uno degli obiettivi principali è poter prendersi cura del pianeta. Abbiamo una responsabilità speciale per far sì che potremo raggiungere gli obiettivi degli accordi di Parigi. La presidenza italiana ha proposto di organizzare una riunione ministeriale sul clima e l’energia“, ha detto ancora.

Verso un’economia più verde e inclusiva

“Mentre lottiamo contro la pandemia non possiamo dimenticare le altre crisi, come quella del clima – ha sottolineato -. Dobbiamo cambiare il modo di lavorare e dobbiamo farlo rapidamente. Il Piano per la Ripresa dalla pandemia ci offre un’opportunità unica, quella di trasformare le nostre economie e realizzare un’economia più verde e inclusiva. Il nostro obiettivo è sostenere la transizione sostenibile in Europa e fare in modo che l’Ue raggiunga la neutralità climatica per il 2050″, ha detto Draghi.

“Con gli accordi di Parigi ci siamo impegnati a ridurre il riscaldamento globale di 1,5 gradi centigradi, a livelli preindustriali, quello che abbiamo fatto è insufficiente – ha aggiunto Draghi -. Dobbiamo invertire la rotta e farlo subito. Vogliamo agire ora, non avere rimpianti ora“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.