Digitalizzazione e formazione, da Formazienda 10 mln per le risorse umane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:53

L’innovazione tecnologica nell’ambito dei processi aziendali ha ricevuto un impulso inarrestabile dopo il Covid spingendo con forza l’economia nella fase della digitalizzazione.

Il cambiamento è in atto – commenta il direttore del fondo interprofessionale Formazienda Rossella Spada – con proporzioni e velocità impensabili nella fase pre-pandemica. Servono competenze nuove per consentire alle aziende, a partire dalle Pmi, di ottenere i risultati sperati nei mercati di riferimento. In questa prospettiva diventa urgente l’attivazione dei percorsi per la qualificazione e riqualificazione del personale”.

È proprio per dare una risposta all’altezza delle sfide delle aziende che il fondo interprofessionale Formazienda ha emanato l’Avviso 1/2021 con una dotazione finanziaria di 10 milioni di euro da destinare alla formazione dei dipendenti delle aziende aderenti.

Formazienda, che è stato istituito nel 2008 da Sistema Impresa e Confsal, ha emanato avvisi di finanziamento per quasi 170 milioni di euro formando 500mila persone.

Spiega il direttore del fondo Rossella Spada: “Il nostro ultimo Avviso stanzia risorse ingenti per attuare il rinnovamento delle competenze interne alle imprese: dalle piccole realtà che si appoggiano agli enti di formazione per definire i progetti formativi alle realtà più strutturate e articolate che invece si servono di un conto specifico presso il fondo e preferiscono muoversi in autonomia. L’Avviso riserva un ruolo primario al tema dell’innovazione 4.0 e vuole aiutare le aziende ad implementare le competenze strategiche per aumentare i livelli di competitività e produttività”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.