Di Maio: speriamo cessate il fuoco per la Pasqua ortodossa. Finlandia: “Adesione alla Nato più rapida possibile”

Di Maio: "L'Italia non ha gli elementi per verificare se in Ucraina stia avvenendo un genocidio. La Ue prepara lo stop del greggio della Russia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:29
Terra
Italian Foreign Minister Luigi Di Maio with an Italian tricolor face mask at the Military Airport of Pratica di Mare during the arrival of the first flight with medical aid from Qatar, Rome, Italy, 13 April 2020. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

La guerra in Ucraina entra nel suo cinquantunesimo giorno. “Abbiamo già resistito 50 giorni. Cinquanta giorni di invasione russa, anche se gli occupanti ci avevano dato un massimo di cinque”, ha detto stanotte il presidente ucraino Volodyìmyr Zelensky nel consueto messaggio video quotidiano.

Di Maio: “Speriamo cessate il fuoco per la Pasqua ortodossa”

“Speriamo che almeno la Pasqua ortodossa, che cade una settimana dopo la nostra, possa essere un’occasione per convincere i russi a un cessate il fuoco. Ci stiamo lavorando perché è l’unica strada per evacuare dall’est dell’Ucraina – dove gli attacchi si stanno intensificando – i civili, svuotare gli orfanotrofi, mandare via i bambini, via dalle bombe russe”. Lo ha detto il Ministro degli Esteri luigi Di Maio intervistato a Radio24 stamattina.

“L’Italia  ha aggiunto – non ha gli elementi per verificare se in Ucraina stia avvenendo un genocidio, ma le atrocità sono sotto i nostri occhi, come i bambini uccisi e i civili uccisi. Abbiamo sollecitato la Corte internazionale. Ci aspettiamo un intensificarsi del conflitto a est dell’Ucraina”.

Dobbiamo fermare l’escalation, fermare la guerra in Ucraina. Bisogna far ripartire il processo di dialogo tra Ucraina e Russia. Zelensky ha fatto delle aperture importanti, ora è Putin che deve parlare”, ha concluso Di Maio riportato da TgCom24.

Finlandia: “Adesione alla Nato più rapida possibile”

E’ altamente probabile che la Finlandia entri nella Nato, il processo di candidatura dovrebbe essere il più rapido possibile”. Lo ha detto il ministro finlandese per gli Affari europei, Tytti Tuppurainen, sottolineando che ora c’è un “profondo cambiamento” nelle relazioni tra Russia e Finlandia che la “rattrista”. Poi ha descritto le azioni della Russia come una guerra “brutale” in Ucraina e “un campanello d’allarme per tutti noi”.

Ue prepara stop graduale greggio russo dopo voto Francia

L’Unione europea sta preparando un embargo graduale alle importazioni di prodotti petroliferi russi, ma la misura non verrà varata fino a dopo il ballottaggio delle elezioni presidenziali francesi il 24 aprile: lo scrive oggi il New York Times nella sua edizione online.

Usa, Capo Cia: non sottovalutare minaccia nucleare russa

Il direttore della Cia, William Burns, non ha escluso che il presidente russo Vladimir Putin possa decidere di ricorrere all’uso di un’arma nucleare tattica o a bassa intensità, alla luce delle difficoltà incontrate dalle forze russe nell’invasione dell’Ucraina. In un discorso alla Georgia Tech University di Atlanta, il suo primo intervento pubblico dalla nomina, Burns ha detto “alla luce della possibile disperazione del presidente Putin e della leadership russa, e delle battute d’arresto militari che hanno subito finora, nessuno di noi può prendere alla leggera la minaccia rappresentata da un potenziale ricorso ad armi nucleari tattiche o armi nucleari a bassa intensità”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.