Covid, Biden ancora positivo. E Trump attacca

Il presidente è tornato positivo sabato dopo la negativizzazione di martedì. E l'ex inquilino della Casa Bianca usa il sarcasmo: "La diagnosi è sbagliata..."

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:58
Joe Biden Donald Trump

Nuova positività al Covid nel giro di pochi giorni per il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. Niente di preoccupante secondo i medici della Casa Bianca. Anzi, secondo il suo medico personale, Kevin O’Connor, l’inquilino della Casa Bianca sta bene “e continua a stare bene”. Secondo il dottore, il fatto che Biden sia nuovamente positivo nel giro di così pochi giorni non sarebbe un fatto sorprendente. E le sue buone condizioni non gli impedirebbero di continuare a lavorare “per il popolo americano”, seppur in isolamento alla Casa Bianca. Il presidente è stato curato con un farmaco antivirale, con il quale era riuscito a ottenere la negativizzazione appena qualche giorno fa. Tuttavia, secondo gli esperti, al termine di un simile trattamento è possibile, per il paziente, tornare nuovamente positivo. Dopo il tampone negativo di martedì, la positività era arrivata nuovamente nella mattinata di sabato.

Biden, Trump ironizza

Biden starebbe comunque bene, senza grossi sintomi né impedimenti di sorta, se non l’isolamento procedurale dovuto alla positività. La situazione, tuttavia, non ha lasciato indifferenti gli oppositori del presidente in caria. Primo fra tutti Donald Trump, che ha colto l’occasione per ironizzare su Biden sostenendo come i dottori abbiano “sbagliato diagnosi”. Secondo il Tycoon, tornato in pista con l’obiettivo di tornare alla Casa Bianca (nonostante il suo nome sia stato ancora coinvolto nell’inchiesta sui fatti di Capitol Hill), “Biden non ha di nuovo il Covid, altrimenti detto il virus della Cina, bensì la demenza senile”. Frecciata lanciata sul social Truth, dove l’ex presidente (peraltro quasi coetaneo di Biden) ha iniziato a scrivere.

L’affondo del Tycoon

Con le elezioni di Midterm sullo sfondo, Trump sta iniziando ad alzare il tiro, rimescolando ancora una volta le carte in merito alle presidenziali che lo hanno visto sconfitto. “Joe – ha scritto Trump – sta pensando di trasferirsi part time in una di quelle belle case di riposo del Wisconsin dove quasi il 100% dei residenti, miracolosamente e per la prima volta nella storia, hanno avuto la forza e l’energia di votare, anche se quei voti sono stati espressi illegalmente”. Il post si è chiuso con un “guarisci presto Joe” che non toglie molto all’attacco frontale del Tycoon. Il quale, a pochi mesi dalle elezioni di medio termine, spera di riportare sotto l’ala repubblicana anche la Camera dei Rappresentanti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.