Coronavirus, il governo firma il decreto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:20

Sono 1.577 le persone positive al coronavirus, in un bilancio che parla di 34 decessi e 83 guariti in tutta Italia. Dei positivi, 639 sono ricoverati con sintomi, altri 140 restano in terapia intensiva (il 9% sul totale), addirittura 106 nella sola Lombardia. Questi gli ultimi dati forniti dalla Protezione Civile, con il capo Angelo Borrelli che sottolinea “l'incremento dei guariti di 33 unità” a fronte di “oltre 20mila tamponi, esattamente 21.127”. Tutto nella giornata in cui la chiesa di San Luigi dei Francesi, a Roma, chiude per precauzione dopo il contagio riscontrato da un sacerdote francese ricoverato ora a Parigi, e l'ultima bozza del decreto legge approvato venerdì parla di ordinanze inefficaci da parte dei sindaci in materia di coronavirus qualora queste contrastino con quelle prese dal governo: “L'adozione delle misure statali di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 – spiega il decreto – non possono essere adottate e sono inefficaci le ordinanze sindacali contingibili e urgenti dirette a fronteggiare l'emergenza in contrasto con le misure statali“. Nuove informazioni anche dall'ospedale Spallanzani di Roma: “Al momento sono solo tre i nuovi casi di positività al nuovo coronavirus. Tutti i ricoverati sono in condizioni cliniche che non destano preoccupazioni”. Intanto, il governo firma il decreto legge approvato pochi giorni fa (che divide l'Italia in tre: zona rossa, zona gialla e il resto del territorio nazionale), nel quale sono contenute le misure economiche che consentiranno di far fronte all'emergenza coronavirus sul piano finanziario. La firma del Capo dello Stato dovrebbe arrivare nelle prossime ore.

Contagiato Luis Sepulveda

Nel frattempo, continua ad aggiornarsi anche il bilancio mondiale, che ora conta anche un nome noto come quello dello scrittore Luis Sepulveda: il 70enne cileno, autore di storici libri per ragazzi come Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, è risultato positivo al Covid in Spagna, dopo essere rientrato da un viaggio a Povoa de Varzim, in Portogallo, dove si era recato per partecipare a un festival letterario. Il contagio è stato confermato dalle autorità sanitarie delle Asturie (lo scrittore risiede a Gijon). Anche sua moglie Carmen Yáñez, 66 anni, avrebbe mostrato sintomi compatibili con il Covid-19. La donna, al momento, è ricoverata in siolamento in attesa dei risultati delle analisi. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.